Roma, Burdisso ricorda il passato giallorosso | Poi l’indizio sul futuro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:58

L’ex difensore della Roma, Nicolas Burdisso, torna a parlare del suo passato in giallorosso: indizio su un possibile futuro

Nicolas Burdisso (Getty Images)

Nell’estate del 2009 alla Roma approda Nicolas Burdisso, difensore argentino che arriva dopo cinque anni all’Inter. Con la maglia giallorossa il centrale difensivo colleziona 101 presenze e 6 gol dal 2009 al 2014.

Burdisso è rimasto sempre nei cuori dei tifosi romanisti, e loro nel suo. Oggi il difensore torna a parlare dell’esperienza in giallorosso in un’intervista a ’90min.com’, dove afferma: “A Roma avevo il desiderio di affermarmi. Fui cercato dei giallorossi anche per la mia personalità, e per me sono stati cinque anni magici. Giocavamo molto bene il primo anno, è un peccato per la gara con la Sampdoria, che ancora oggi non mi spiego. Vincere lo scudetto avrebbe avuto un sapore speciale per me che arrivavo proprio dall’Inter”.

Leggi anche >>> Verso Juventus-Roma, nuova maglia a Torino | Omaggio all’evento speciale

Leggi anche >>> Roma, boom di puntate sulla giocata che non t’aspetti: la quota fa gola

Roma, Burdisso su Totti e De Rossi: poi l’indizio sul futuro

Nicolas Burdisso (Getty Images)

Nicolas Burdisso ricorda con piacere il passato nella Roma e nella recente intervista a ’90min.com’ rivela: “Totti aveva la giocata in testa due secondi prima degli altri. De Rossi l’ho fatto incontrare con Maradona, era un desiderio di entrambe le parti. È stato un bellissimo incontro e Maradona gli raccontò degli aneddoti suoi in Italia”.

Infine lancia un indizio sul futuro dichiarando: “Sento che prima o poi potrò lavorare nel calcio italiano, perché mi piace e lo conosco. Vorrei migliorare alcuni aspetti del calcio italiano”. Un indizio che potrebbe portare ad un futuro nella dirigenza giallorossa, alla quale in passato fu accostato.