Roma, Fonseca-Dzeko: convivenza forzata | Cosa contesta all’attaccante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:05

Roma, il quotidiano Il Tempo ha ripercorso le tappe della guerra, rientrata, almeno per il momento, tra il tecnico e il bosniaco.

Roma
Dzeko e Fonseca, per adesso la guerra è rientrata (getty images)

I rapporti si sono incrinati nella gara agostana di Europa League contro il Siviglia: quando Edin Dzeko se la prese pubblicamente con Fonseca dopo l’eliminazione. Da quel momento è stata guerra fredda.

Poi si è passati alla mancata cessione in estate. Il bosniaco era pronto a partire destinazione Torino ma poi non se ne fece nulla. Questo ha costretto – scrive Il Tempo – alla convivenza tra i due. Fin quando non c’è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. La sconfitta contro lo Spezia ha fatto deflagrare il tutto.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, Pinto guarda in Portogallo: occasioni a parametro zero | VIDEO

LEGGI ANCHE: Juventus-Roma, i convocati di Fonseca: si rivede Dzeko

Roma, Fonseca contesta a Dzeko l’atteggiamento

calciomercato roma
Edin Dzeko (getty images)

Ma quello che maggiormente il tecnico non sopporta dell’attaccante, è il suo atteggiamento. Con la fascia da capitano al braccio, Dzeko dovrebbe essere un leader e trasmettere alla squadra, soprattutto ai più giovani, delle energie positive. Cosa che fino al momento rare volte è successa, visto che spesso si è mostrato insofferente anche nella mimica e nei comportamenti.

Ed è proprio su questo punto che l’allenatore portoghese si è impuntato: l’assenza di quel carattere fondamentale per andare a vincere le partite. Fonseca durante le sue conferenze stampa parla sempre di ambizione. Quella che forse Dzeko ha perso nel corso di questa estate quando per forza di cose è dovuto rimanere alla Roma dopo il mancato passaggio alla Juventus.