Roma, per le statistiche sei fuori dalla Champions: quinti a fine stagione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:29

Roma, il Cies, osservatorio calcistico che studia le statistiche del campionato, mette i giallorossi fuori dalla Champions alla fine della stagione

La Roma (getty images)

Sono solo statistiche, bene dirlo. E anche metterlo in chiaro. Che sono state sviluppate dal Cies, l’osservatorio calcistico che mette a punto alcune statistiche arrivate fino ad ora dal campionato, proiettando una classifica finale del campionato. Bene, secondo questo studio, la Roma chiuderebbe quinta in stagione.

A vincere lo scudetto sarebbe l’Inter, con 81 punti, solamente due in più del Milan, che si classificherebbe secondo. Al terzo posto la Juventus con 78 punti, subito dopo il Napoli a 76. Quinta la Roma, con 70 punti. Staccate, l’Atalanta (69) e Lazio (66).

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, Giuffredi parla ancora di Veretout al Napoli

Roma, le statistiche ti fanno fuori

BRAGA-ROMA
Paulo Fonseca (Getty Images)

Sottolineiamo di nuovo. È solamente una statistica che prende in considerazioni alcuni dei punti che maggiormente indirizzano il risultato durante le partite. Quindi dal possesso palla, alla precisione dei passaggi, alle conclusioni verso lo specchio della porta e così via.

Ma ringraziando Dio, il calcio non è una scienza esatta altrimenti sarebbe inutile guardare le partite da qui alla fine della stagione. E per il momento la classifica dice che la Roma è in terza posizione e alle spalle ha tutte le altre. Tranne le milanesi che domenica s’incontreranno e potrebbero aiutare i giallorossi a rosicchiare ancora qualche altro punto in classifica. Poi, per rimanere in tema di ovvietà il “pallone è rotondo” e “rigore è quando arbitro fischia”, quindi questa statistica c’è da prenderla con le pinze. Sperando che venga, comunque, smentita alla fine del campionato.

Roma, ma sono già partite le polemiche social

Roma-Udinese
Fonseca (Getty Images)

Ovviamente questa classifica ha già fatto partire le polemiche sui social. Sono molti i tifosi che, giustamente, hanno messo in risalto altri opzioni che non possono essere previste. Dal pericolo infortuni, alle Coppe, al Covid, e da quanti scontri diretti, in casa e fuori, ogni squadra deve giocare da qui alla fine del campionato. Ma è chiaro, mettere d’accordo tutti è impossibile. Ah, alla fine dovrebbero retrocedere Crotone, Parma e Cagliari.