Calciomercato Roma, futuro Fonseca: non solo Benfica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:13

Calciomercato Roma, il futuro di Fonseca potrebbe essere lontano dall’Italia: tra gli estimatori non c’è solo il Benfica.

Paulo Fonseca
@getty images

Fonseca dirà addio alla Roma a fine stagione? Ancora è presto per dirlo, c’è un intero girone di ritorno di Serie A da giocare. E anche un trofeo da provare a vincere, l’Europa League. I risultati potrebbero decidere in un senso o nell’altro. Di nuovo c’è che oltre agli allenatori accostati alla Roma per il futuro, con Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri in primo piano, stanno spuntando fuori delle squadre interessate al portoghese.

Già ieri si è parlato di un forte interessamento del Benfica, ex squadra tra l’altro del nuovo general manager giallorosso Tiago Pinto. Una voce che è stata confermata dall’edizione odierna del “Corriere dello Sport”. Che aggiunge altri particolari e soprattutto un’altra squadra interessata potenzialmente al portoghese.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, si lavora al rinnovo | Incontro con l’agente

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, assalto a Zaniolo | Decisione presa

Calciomercato Roma, c’è pure il Real Madrid su Fonseca

Calciomercato Roma
L’allenatore Paulo Fonseca (Getty Images)

Oltre al Benfica, infatti, anche il Real Madrid che dovrebbe sostituire Zinedine Zidane a fine stagione Fonseca sta seguendo il portoghese con attenzione. Nessun contatto, ma un apprezzamento che chissà in futuro potrebbe concretizzarsi in qualcosa di più serio.

Fonseca ha parlato recentemente del suo futuro: «Essere l’allenatore della Roma comporta una grande pressione, principalmente da parte della stampa. Si dicono molte cose, ma non ho mai sentito il mio posto in pericolo, grazie all’appoggio del presidente e di suo figlio, e ora anche di Tiago Pinto. Questo per me è di fondamentale importanza: sentire e vedere che le persone con cui si lavora credono nel nostro lavoro e ciò l’ho sempre avvertito. Dopo è ovvio che tutto dipende dai risultati. Se un allenatore non dovesse ottenerli, le cose si complicherebbero, ma mi sento di dire che non è il nostro caso in questo momento».