Inter colpita dal coronavirus: il comunicato ufficiale del club

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08

Inter colpita dal coronavirus: il comunicato ufficiale del club. Dopo il Torino, Serie A di nuovo sotto attacco del virus.

Inter
Marotta (getty images)

Serie A sotto attacco. Il coronavirus torna a colpire e la variante inglese, più contagiosa, inizia a preoccupare. La prima squadra a pagarne le conseguenze è stata il Torino. Oggi quasi certamente verrà data l’ufficialità del rinvio della partita tra Torino e Sassuolo per via dei tanti casi di Covid-19 tra i piemontesi. Agli otto tesserati della squadra granata già risultati positivi se ne è aggiunto un nono, e in questo caso si tratta del settimo calciatore della prima squadra. Come scrive la Gazzetta dello Sport oggi in edicola, il gruppo squadra del Toro sarà al terzo giorno consecutivo in isolamento domiciliare, come da disposizioni dall’Asl Torino 1. Ancora chiusi i battenti del “Filadelfia” e allenamenti sono sospesi. La quarantena è imposta per legge ai tesserati, che a partire da questa mattina saranno sottoposti a un nuovo giro di tamponi. La nuova variante inglese, più contagiosa, ha colpito con più vigore

Torino-Sassuolo, prevista in calendario per domani sera alle 20.45 allo stadio Olimpico Grande Torino, verrà ufficialmente rinviata oggi dalla Lega Calcio di Serie A.

Inter, i dirigenti colpiti dal virus: comunicato ufficiale

Ausilio (Getty Images)

A fare paura è ora il caso dell’Inter, anche se in questo caso almeno per ora non sono i calciatori ad essere coinvolti.

Di seguito il comunicato ufficiale del club:

“FC Internazionale Milano – in seguito ai test effettuati – comunica che sono risultati positivi al Covid-19: i due Amministratori Delegati, Alessandro Antonello e Giuseppe Marotta, il Direttore Sportivo Piero Ausilio, il legale del Club Angelo Capellini e un membro dello staff tecnico.

Tutti i dirigenti e l’intero gruppo squadra seguiranno le procedure previste dal protocollo sanitario”.

La prossima partita di campionato dell’Inter non pare assolutamente a rischio, trattandosi di persone dello staff.