Calciomercato Roma, futuro Paulo Fonseca | Segnali dalla Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:37
paulo fonseca
(Getty Images)

Difficile capire oggi il futuro della Roma, ma soprattutto quello di Paulo Fonseca. Quest’ultimo in base ai risultati che otterrà in questa stagione si può giocare il suo rinnovo automatico del contratto che scatterebbe in caso di matematica qualificazione alla prossima fase a gironi di Champions League. Questo vorrebbe dire obiettivo centrato (primi quattro posti, ndr) e anche introiti importanti per la società giallorossa che, nonostante l’aumento di capitale portato dai Friedkin, ha ancora un negativo in bilancio di non poca rilevanza.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, test per un giovane irlandese

LEGGI ANCHE >>> Roma, tifosi estasiati sui social per il gesto tecnico

Calciomercato Roma, rendimento Fonseca

In questa stagione di Europa League la compagine giallorossa ha sempre fatto bene, eccezion fatta per l’ultima partita del girone quando i giochi erano fatti, mentre in campionato con le squadre della parte destra della classifica, è arrivata sempre la vittoria (con le medio-piccole anche, tranne nei pareggi contro Verona, Sassuolo e Benevento, tutti per 0-0). In questo il tecnico portoghese ha dimostrato di avere una marcia in più rispetto ai suoi predecessori, ma gli viene però recriminato il fatto di non riuscire a vincere i big match, con un bilancio pesante.

LEGGI ANCHE >>> Roma-Shakhtar Donetsk, le ultime da Trigoria: altro rientro in gruppo

Calciomercato Roma, futuro Fonseca in Serie A

A proposito del futuro di Fonseca, ne ha parlato anche il giornalista di ‘Sky Sport’ Paolo Assogna ai microfoni dell’emittente radiofonica ‘Rete Sport’: Per il futuro si parla sempre delle intenzioni del club, ma non delle volontà di Fonseca. Il Milan aveva mandato qualche segnale al portoghese la scorsa estate. Lui credo voglia restare, ma sa che ci sono dei club interessati a lui“, ha detto Assogna. Sul futuro invece allenatore della Roma la pensa così:Io non rinnoverei adesso il contratto di Fonseca, bisogna vedere come la Roma finirà la stagione. Ma penso che il club debba aprire un ciclo con un tecnico stabile per cinque anni. Ha bisogno di normalità. Sarri? Lo metto allo stesso livello di Fonseca. Magari ha un po’ di esperienza in più, ma non lo classifico come un top coach. Mi terrei Fonseca a questo punto”.