Roma-Bologna, Fonseca in conferenza stampa: le ultime | LIVE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:05

Roma-Bologna, Paulo Fonseca in conferenza stampa in vista della gara di domani in campionato. Le ultime sulla formazione

Roma-Bologna
Fonseca

”Ovviamente campionato e Coppa sono due competizioni diverse. Per buona parte della stagione siamo stati dentro l’obiettivo. Ma c’è da dire che abbiamo avuto molte assenze in campionato. La Serie A è una competizione lunga. La verità è che quando c’è una competizione come il campionato, si sbaglia maggiormente”.

Mai ho pensato di mettere nel mio staff qualcuno che conosce il campionato italiano” ha detto il tecnico.

”La prossima partita è sempre la più importante. In questo momento devono capire, ed è molto chiaro per tutti noi, che è fondamentale vincere domani”.

”Non ho visto l’intervista di Sabatini, quindi lo ringrazio, ma non voglio commentare quello che non ho visto”.

”Penso che sarà difficile avere Smalling contro l’Ajax. Mkhitaryan non giocherà dall’inizio domani. Su Veretout vedremo”.

Pastore è stato fermo tanto tempo. Ho parlato con lui. Deve tornare a giocare nel tempo giusto e nel contesto giusto. Ma lui sa quello che penso”.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, spera ancora nel rinnovo: la situazione

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, futuro Fonseca: due club di Serie A sul portoghese

Roma-Bologna, Fonseca sugli infortuni

Smalling (Getty Images)

”Non penso che i problemi siano solo alla Roma. Ne parla Guardiola, che dice che i calciatori non sono macchine”.

“Non penseremo all’Ajax. Noi pensiamo al Bologna. Come abbiamo sempre fatto”.

“Penso che in Italia il problema sui giovani sia culturale. Non dimentichiamo che la Serie A è uno dei campionati più importanti. Dove li fanno giocare sono quasi obbligati, non hanno le potenze economiche per poter prendere i migliori. Qui a Roma comunque abbiamo Kumbulla, Calafiori, Mancini, Villar”.

”Sarà una partita difficile. Loro sono una squadra difficile, con calciatori di qualità”.

Santon e Reynolds sono convocati e sono pronti per giocare. Ma comunque vedremo domani”.