Super League, Ceferin annuncia: “Stop il prima possibile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:01

La Super League continua a fare discutere il mondo del calcio. Favorevoli e contrari, c’è un autentico braccio di ferro tra i club fondatori e la Uefa.

Super League

Dal pomeriggio di ieri non si fa che parlare di questo nuovo torneo, messo in cantiere da 12 dei maggiori club europei. All’appello non ci sono Bayern e Psg, ma ci sono le squadre inglesi, quelle spagnole e per l’Italia invece Juventus, Inter e Milan. Una “rottura” vera e proprio con l’Uefa, che con un duro comunicato ieri non le ha certo mandate a dire. Questa nuova competizione porterebbe dei lauti incassi alle squadre partecipanti, ma l’Uefa ovviamente non ha accettato questa decisione unilaterale, preannunciando ogni possibile azione affinchè questa Super League tanto chiacchierata venga bloccata sul nascere.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, colpi in prospettiva: la lista per la difesa


LEGGI ANCHE –>Roma, per l’erede di Dzeko il Milan mette la freccia sui giallorossi

Super League, Ceferin: “Sospendere il prima possibile chi ha violato le regole”

Super League

Le parole del presidente dell’Uefa sono state durissime. E come riporta “Repubblica”, non si escludono delle clamorose decisioni. Il quotidiano infatti sottolinea come le sanzioni promesse dall’Uefa nei confronti dei 12 club e dei loro giocatori potrebbero arrivare prestissimo. Non si esclude che possano già arrivare per le coppe in corso, Champions ed Europa League. Cosa che ovviamente interessa da vicino anche la Roma, che affronterà in semifinale il Manchester United. “Stiamo ancora valutando la situazione con la nostra squadra legale. – ha detto Ceferin – E’ ancora presto, ma cercheremo di applicare tutte le sanzioni che potremo. Ma secondo me bisogna sospendere il prima possibile dalle nostre competizioni chi ha violato le regole“.