Infortunio Mirante, out per Cagliari-Roma: le ultime notizie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:31

Roma, dopo l’infortunio di Pedro è arrivato un problema anche per Antonio Mirante che con ogni probabilità resterà fuori per almeno le prossime due settimane.

Torino-Roma

L’esterno spagnolo ex Chelsea ha rimediato un problema al flessore che lo terrà fermo per almeno 10 giorni. Il numero 11 è stato protagonista di una seconda parte di stagione al di sotto delle aspettative ma stava comunque trovando una continuità che avrebbe potuto far comodo a Fonseca in vista delle semifinali di Europa League.

Con ogni probabilità, i giallorossi avranno a disposizione per la gara di andata gran parte degli infortunati che hanno saltato i quarti di finale con l’Ajax. Ci riferiamo a Smalling, El Shaarawy e Spinazzola.

Il difensore inglese ha giocato molto poco quest’anno e la sua assenza si è fatta sentire; fondamentale anche il recupero del “Faraone” (il cui apporto offensivo potrebbe risultare determinante) e di Spinazzola che è stato l’uomo in più dello scacchiere di Fonseca quest’anno.

Leggi anche: LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, colpi in prospettiva: la lista per la difesa

Roma, si ferma Mirante

ANTONIO MIRANTE
Antonio Mirante @getty images

Se è vero che “Nel piacere c’è sempre un po’ di dolore”, questo potrebbe essere il caso giusto. Nonostante la felicità per i tanti rientri su citati, i giallorossi hanno perso per almeno un paio di settimane Antonio Mirante.

L’ex Bologna si è sempre fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa ed è stata una pedina molto importante in quei mesi in cui Pau Lopez aveva perso fiducia e titolarità.

Rientrato nella gara proprio contro la sua ex squadra, l’estremo difensore aveva giocato anche il match successivo con il Torino. Tutto lasciava intendere che Fonseca potesse schierarlo per le ultime partite di campionato così da preservare le lucidità di Pau per le partite di Europa League.

Alla vigilia della gara esterna contro il Cagliari, però, è giunta la notizia di un affaticamento all’adduttore del numero 83. Da monitorare le sue condizioni.