Calciomercato Roma, novità importanti per il futuro di Darboe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:19

La favola di Ebrima Darboe è appena iniziata. Intanto hanno parlato gli agenti del centrocampista gambiano classe 2001.

Ebrima Darboe
Ebrima Darboe ©Getty Images

La Roma in queste ultime partite ha scoperto un giocatore che potrà rivelarsi alquanto utile alla causa giallorossa. Stiamo parlando naturalmente di Ebrima Darboe. Il centrocampista gambiano, classe 2001, ha sorpreso tutti per la tranquillità e l’intelligenza con cui gioca. Caratteristiche che ha fatto vedere in match importanti come nel ritorno delle semifinali di Europa League col Manchester Utd e nelle partite di campionato con Inter e Lazio.

Un neanche ventenne che però gioca da veterano. A commuovere è stata soprattutto la sua storia: dall’arrivo in Italia in mezzo a mille difficoltà fino al suo approdo alla Roma, dove vuole diventare un punto di riferimento nella nuova squadra di Mourinho.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, l’annuncio di Cairo su Belotti

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, svolta per Fuzato | Incontro con l’agente

Roma, parlano gli agenti: “Darboe vuole rimanere alla Roma”

Darboe
Darboe ©Getty Images

In un’intervista rilasciata a Calciomercato.com, hanno parlato gli agenti di Darboe. Miriam Peruzzi e Giorgio Ghirardi sono le persone che hanno scoperto Darboe e ora ne curano gli interessi.

Sulla scoperta: “Ero allo Scopigno Cup, a Rieti, ero a vedere il Palmeiras, la Roma, squadre blasonate. Mi vedo spuntare due ragazzi gambiani, uno dei quali era Ebrima. Aveva già un’intelligenza tattica sopra la media, la testa ruotava a 360 gradi, era nei punti luce per ricevere palla. E non aveva mai giocato a calcio voglio evidenziare. Ha iniziato a giocare a calcio alla Roma. Gioca con maturità e visione perché è passato da esperienze che lo hanno turbato molto. Lui ha fatto il primo provino alla Roma e non capiva nulla di italiano, ripeteva ciò che facevano gli altri, mettendosi dietro e imitando i compagni“.

Sull’adozione: “Darboe è un ragazzo eccezionale, davvero per bene. Lo conoscono tutti alla Roma, è educato, io dico che è un ragazzo d’oro. Sta vivendo con serenità la situazione, con noi ha una famiglia. Mio papà fa l’allenatore, l’abbiamo adottato, e a breve firmerà le carte legali perché sia adottato al 100%. Diventerà Peruzzi come me, Ebrima Darboe Peruzzi. Sono molto felice, abbiamo deciso di farlo tanti anni fa e non oggi perché gioca in Serie A, se lo merita, è al 100% parte del nostro nucleo familiare“.

Sul suo futuro: “Il suo contratto scade nel 2023, i rapporti con la Roma sono ottimi e a breve ci incontreremo, penso troveremo un accordo per adeguare e prolungare il contratto. La voglia del ragazzo è di rimanere, penso sia reciproca la volontà. Posso dire però che lo cercano grandi club, dall’Inghilterra alla Spagna e la Francia, ma anche club importanti di Serie A che sarebbero felici se giocasse con loro“.

Sulla prossima stagione: “Se rimane a Roma, rimane per giocarsela con Mourinho. Altrimenti si va da un’altra parte, ma non penso in Italia. Il percorso verrà fatto o con la Roma o all’estero, ma ora è prematuro parlarne“.