Roma, quanto vale la Conference League | Tesoretto per il calciomercato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

La qualificazione nella nuova Conference League, da conquistare questa sera, per la Roma porterebbe benefici soprattutto economici.

Calciomercato Roma, bomber a zero per Mourinho: c'è l'annuncio
José Mourinho ©Getty Images

Questa sera la Roma scenderà in campo alle 20:45 contro lo Spezia allo stadio Picco. Ultima partita di Fonseca come allenatore della Roma, a chiudere un biennio fatto di alti e bassi, e che non ha portato né ad un trofeo né ad una qualificazione alla Champions League.

La qualificazione in Europa però, al termine di questa giornata, può arrivare lo stesso, anche se dalla porta più piccola. Il settimo posto infatti garantirebbe alla squadra giallorossa di giocarsi nella prossima stagione la nascente Conference League, ovvero la terza competizione internazionale per club.

Un’occasione per la nuova Roma di Mourinho di vincere subito un trofeo e, come vedremo, anche con risvolti positivi sulle casse societarie.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, svolta per il portiere | Mou accontentato

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, allenatore decisivo | Via libera in attacco

Roma, ecco il tesoretto per il mercato

calciomercato roma
Dan e Ryan Friedkin ©Getty Images

Per alcuni potrebbe rappresentare più un ostacolo che altro. Ma così non è. La nuova Conference League porta con sé un tesoretto nascosto. Oltre al prestigio di giocarsi (e magari vincere) una coppa europea, c’è da considerare anche l’aspetto economico.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, ad attendere l’italiana che andrà in Conference ci sarà una piacevole sorpresa. Due giorni fa, infatti, la Uefa ha inviato ai club le somme a disposizione della manifestazione, che sono risultate più alte del previsto.

Un approdo ai quarti o alle semifinali varrebbe circa 15 milioni di euro, compreso il market pool. Mentre una finale, escludendo gli incassi da botteghino, ne varrebbe circa 20. Per di più, i risultati raggiunti dai vari club saranno validi anche per il ranking europeo, e quindi buoni per avere una collocazione più alta, una volta riammessi alle coppe più prestigiose.

Conoscendo le reali possibilità di arrivare fino in fondo e tutti i benefici che questa coppa può portare con sé, i Friedkin e Josè Mourinho non vogliono perdere l’occasione, anche a dispetto delle difficoltà dei turni infrasettimanali, di aumentare il budget per il prossimo calciomercato e migliorare una rosa che potrà contare sul ritorno, tra gli altri, di un calciatore importante come Nicolò Zaniolo.