Calciomercato Roma, indizio sul futuro | “Non mi ha chiamato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:50

Calciomercato Roma, gran parte degli investimenti giallorossi potrebbero essere finanziati dalle cessioni dei plurimi esuberi presenti in squadra.

@ Getty Images

Nelle ultime ore la Roma ha annunciato che Bruno Peres, Juan Jesus e Mirante hanno lasciato le fila capitoline e si sono svincolati: pur non rappresentando delle operazioni che abbiano fruttato degli introiti, le loro sortite permetteranno di sgravare un bilancio che in questi anni si era gonfiato in modo evidente.

Non sorprendano, dunque, le eventuali future cessioni non solo di elementi ormai ai margini della squadra ma anche di giocatori i cui ingaggi siano considerati spropositati, Dzeko e Pau Lopez su tutti.

Quest’ultimo potrebbe essere ceduto al miglior offerente (per quanto non si registrino al momento grandi estimatori per lui) mentre il bosniaco, previo benestare di Mourinho, potrebbe rescindere il contratto e volare in America per chiudere la propria carriera in MLS.

Ancora non è chiaro, invece, come saranno gestiti i tanti profili rientranti dai prestiti, Kluivert, Under e Florenzi su tutti.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, tutto fatto | Salta il colpo a zero

Calciomercato Roma, Kluivert sempre più lontano

Justin Kluivert
Kluivert @Getty Images

Se Under e Florenzi potrebbero giocare per Milan e Inter a partire dalla prossima stagione, non è ancora definita quale sorte possa spettare a Justin Kluivert.

L’olandese giunse nella Capitale sotto la gestione Monchi e venne accolto come uno dei migliori talenti europei di quegli anni: la giovane età, le difficoltà tattiche del nostro campionato e, forse, la mondanità romana hanno però impedito lui di esplodere definitivamente.

Dallo scorso anno, gioca nel Lipsia: dopo il benestare di Fonseca, infatti, si optò per la sua cessione in prestito affinché potesse ritrovarsi dopo una parentesi non molto felice in Serie A.

Dall’annuncio di Mourinho come nuovo allenatore, le possibilità di rivederlo nella Capitale sono aumentate: si ricordi, infatti, a tal proposito i grandi encomi rivolti dallo Special One all’allora freccia dell’Ajax, in occasione della finale di Europa League tra il Manchester United e la squadra di Amsterdam.

La stima del portoghese potrebbe permettere all’acerbo talento fiammingo di ritrovare fiducia ed entusiasmo ma, al momento, non si registrano grandi novità circa un’eventuale permanenza di Justin all’ombra del Colosseo.

Tra qualche settimana è previsto il suo rientro in Italia e, attualmente, il Lipsia non ha ancora deciso se riscattarlo oppure no. Un importante indizio è però giunto dalle dichiarazioni del diretto interessato, rilasciate a ESPN.

Così, infatti, il figlio del più noto Patrick ai microfoni statunitensi: “Mi piacerebbe rimanere qui, il club gioca la Champions League. Sto bene in Germania, mi piace la Bundesliga e la squadra. Ho già parlato con il nuovo allenatore Marsch: ho un buon presentimento e spero anche lui. Vedremo… Non ho ancora firmato e sono ancora sotto contratto con la Roma. Mourinho? Non ho parlato con lui. Potrebbe chiamarmi, ma non lo ha ancora fatto.