Calciomercato Roma, Pinto ha fretta | I Friedkin in volo per chiudere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:35

La Roma del prossimo futuro si costruisce a Londra. Nei prossimi giorni i Friedkin e Pinto raggiungeranno Mourinho nella capitale inglese.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©Getty Images

La prossima Roma targata José Mourinho dovrebbe strutturarsi a Londra. E’ proprio verso la capitale inglese che il direttore generale dei giallorossi, Tiago Pinto, e la presidenza romanista, i Friedkin, voleranno nei prossimi giorni per raggiungere lo Special One e mettere le basi per la Roma del futuro.

Da organizzare ci sarebbe come prima cosa lo sbarco del tecnico portoghese nella capitale italiana con successiva presentazione al pubblico in grande stile. Subito dopo invece ci sarà da pensare al ritiro della squadra (probabilmente a Trigoria). Ma il tema principale e più importante sarà quello legato al mercato.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, nome nuovo a centrocampo | Pronti 15 milioni

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, svolta Fonseca | Occasione dall’Inghilterra

Calciomercato Roma, Pinto vuole sbrigarsi

Tiago Pinto
Tiago Pinto ©Getty Images

Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’incontro di Londra servirà maggiormente per mettere nero su bianco in vista del calciomercato, che inizierà ufficialmente il prossimo 1 luglio.

L’obiettivo principale, almeno inizialmente, sarà quello di piazzare più esuberi possibili e abbassare di conseguenza il monte ingaggi. Anche perché, senza cessioni, non si potrà fare chissà che cosa neanche per il mercato in entrata.

Per quanto concerne i giocatori rientranti dai vari prestiti, Mourinho molto probabilmente si prenderà qualche giorno per poterli valutare da vicino e poi decidere il da farsi. Alcuni di questi giocatori sono Under, Kluivert e Santon. Quest’ultimo è stato contatto dallo staff di Mou per conoscere le sue condizioni fisiche. Florenzi, Fazio, Coric, Bianda e Pastore sono invece a caccia di una nuova squadra.

Per il mercato in entrata i nomi sono molti. Pinto proverà a chiudere dei colpi prima dell’inizio degli Europei per evitare che il prezzo dei cartellini salga troppo. Questo ad esempio può essere il caso di Koopmeiners, Xhaka, Rui Patricio, Akè o Rudiger. Diverso invece è il discorso per Boateng, svincolato, e di Aarons del Norwich.