Calciomercato Roma, Pinto in ritirata | Cambia l’obiettivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:47

Calciomercato Roma, il general manager Tiago Pinto in ritirata: cambio obiettivo nelle trattative. Mossa strategica?

CALCIOMERCATO ROMA
Belotti ©Getty Images

Colpo di scena nelle trattative che riguardano il futuro attaccante della Roma. L’incertezza resta ancora alta per quanto riguarda il futuro di Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco ha ancora un anno di contratto con i giallorossi e con l’arrivo di Mourinho sarebbe ben disposto a proseguire in giallorosso. Ancora non sono però note le intenzioni dell’allenatore e nemmeno della società, che fino allo scorso mese di gennaio voleva metterlo alla porta anche per lo stipendio molto alto.

In ogni caso si sta lavorando all’ingaggio di quello che dovrebbe essere il suo erede anche in ottica futura, oltre a Borja Mayoral che resterà di sicuro almeno un altro anno in giallorosso. L’obiettivo numero uno sembrava essere il “Gallo” Belotti del Torino, però il “Corriere dello Sport” oggi in edicola racconta di un improvviso colpo di scena.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, offerta shock dall’Inghilterra | La Roma tentenna

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, Pellegrini al Barcellona | C’è lo scambio

Calciomercato Roma, Pinto congela Belotti e vira su Azmoun

Calciomercato Roma
Sardar Azmoun (Getty Images)

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, infatti, la notizia del giorno è la rottura delle trattative con il Torino per Andrea Belotti. Il presidente granata Cairo non intende scendere dalla richiesta di 30 milioni di euro, aspettando magari dei suoi gol a Euro 2020. Se non sarà lui a richiamare, il fronte è ritenuto chiuso dai dirigenti giallorossi. Per questo la Roma ha allacciato i contatti con lo staff di Azmoun, l’iraniano dello Zenit San Pietroburgo che ha il contratto in scadenza nel 2022. Motivo per cui il prezzo del cartellino potrebbe diventare invitante, russi permettendo. Azmoun è un grande pallino di Mourinho e si legherebbe bene con Mayoral e la conferma di Dzeko. Sarà una mossa strategica o un vero cambio di strategia? Nei prossimi giorni ci sarà maggiore chiarezza.