Calciomercato Roma, Belotti fa l’occhiolino ai giallorossi: le sue parole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15

In vista dell’inizio degli Europei (prima palla a due questa sera tra Italia e Turchia), ha parlato in un’intervista il “Gallo” Belotti.

CALCIOMERCATO ROMA
Belotti ©Getty Images

Un nome accostato di recente in orbita Roma è stato Andrea Belotti. Il centravanti del Torino si trova ora con gli azzurri per preparare la partita di questa sera contro la Turchia allo stadio Olimpico di Roma (match inaugurale della competizione).

Il “Gallo” ha rilasciato un’intervista nella giornata di ieri al magazine de La Gazzetta dello Sport, proprio in occasione degli Europei. Tra le sue parole però si può notare come l’attaccante della Nazionale strizzi l’occhio ai giallorossi, in vista di un suo possibile trasferimento nella Capitale.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, frenata improvvisa | Assist a Pinto

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, tentazione Mou | “Non so cosa succederà”

Belotti: “Ammiravo Totti fin da bambino”

Belotti e Pellegrini
Belotti e Pellegrini ©Getty Images

Nell’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport in merito all’Europeo che sta per iniziare, Andrea Belotti ha mandato chiari segnali alla Roma.

Cosa ricorda del Mondiale 2006? Il primo flash è il rigore di Totti contro l’Australia. Da lì in poi le ricordo tutte. La sfida con la Germania è stata la più avvincente. Come non ricordare la testata di Zidane, i rigori e i festeggiamenti. In quel Mondiale i nostri giocatori furono tutti formidabili, ma chi mi esaltava di più era Cannavaro, giustamente premiato pochi mesi dopo con il Pallone d’oro“.

C’è stato un azzurro del passato a cui si è ispirato? Ispirato no, ma ho ammirato Francesco Totti, soprattutto per le sue giocate. Poi ho avuto addirittura la possibilità di giocarci contro. Se me l’avessero detto da bambino…


Ci sono compagni nel gruppo azzurro che sono diventati suoi amici?
Pellegrini, Immobile, Florenzi. In un gruppo ci possono essere compagni con cui hai maggior feeling, un’intesa naturale anche fuori dal campo o la condivisione degli stessi hobby. Oggi grazie alla tecnologia e alle chat si riescono a mantenere i contatti anche con compagni che vedi meno“.