Calciomercato Roma, prezzo fissato | La reazione di Pinto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:45

Calciomercato Roma, un clamoroso colpo di scena potrebbe indirizzare in modo definitivo una trattativa nata ormai da più di un mese. Queste le novità.

Calciomercato Roma
José Mourinho (Getty Images)

Mister Mourinho è atteso nella Capitale a fine mese e, forse, solo allora il mercato della Roma potrà iniziare a prendere forma. Al momento si sono susseguiti tanti nomi e indiscrezioni ma di nuovi giocatori a Trigoria nemmeno l’ombra.

Ciò non deve però spaventare i tifosi giallorossi dal momento che sia Pinto che i Friedkin hanno le idee chiare e ben sanno come accontentare lo Special One.

Quest’ultimo, dal proprio canto, dovrà essere bravo a indirizzare la società su profili che possano fare al caso suo e, al contempo, rispettare quel mantra di sostenibilità imposto dalla nuova società.

Vanno in questa direzione le proposte avanzate a giocatori esperti, che possano apportare quella giusta dose di carisma e saggezza e, soprattutto, arrivare alle giuste condizioni economiche.

Tra i tanti nomi finiti sul taccuino di Pinto, in pole ricordiamo Xhaka, Rui Patricio e Belotti. Per lo svizzero ballano ancora circa 7 milioni con i Gunners.

Discorso simile per il portiere portoghese, con il quale è stato già trovato un accordo contrattuale, pur essendoci ancora una piccola forbice tra le richieste del Wolverhampton e le proposte giallorosse.

Leggi anche –> Calciomercato Roma, rivoluzione in difesa | Pronto l’assalto

Calciomercato Roma, Cairo fissa il prezzo per Belotti

Calciomercato Roma
Belotti-Cairo (Getty Images)

Discorso a parte merita Andrea Belotti che di fatto fra qualche mese potrà essere l’artefice del proprio destino ma che, al momento, è ancora prigioniero delle folli richieste di Cairo.

Il presidente granata si è sempre distinto per delle valutazioni assurde per il suo “Gallo. Basti pensare alla clausola rescissoria di 100 milioni di euro impostagli nell’ormai lontano 2016.

L’ex Palermo andrà in scadenza nel 2022 ma, nonostante ciò, il patron granata continua ad adottare un modus operandi come impugnasse lui il coltello dalla parte del manico.

Il numero 9 è finito da tempo sulla wish list di Mourinho, al punto tale che da Trigoria è arrivata un’offerta  di circa 15 milioni di euro, ritenuta in quel di Torino come una vera e propria presa in giro.

Ad avere un sapore parodistico, però, è l’ultima richiesta avanzata proprio dal numero uno granata che finora ha sempre temporeggiato nella speranza di veder aumentare il prezzo del suo pupillo durante gli Europei.

Nelle ultime ore, a due giorni dall’infelice prestazione di Belotti nella sua prima apparizione da titolare con la maglia della Nazionale, sarebbe però emersa una clamorosa novità.

Stando a quanto riportato da Tuttosport, infatti, Cairo avrebbe fissato a 34 milioni di euro il prezzo del centravanti. Una cifra irrisoria, non tanto per le qualità del giocatore quanto piuttosto per la sua situazione contrattuale.