Dietrofront Serie A, cambia la scelta sugli orari delle partite

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:58

Novità importanti per quanto riguarda il prossimo campionato di Serie A. Ecco quali saranno gli orari delle partite.

Diletta Leotta Dazn
Diletta Leotta ©Getty Images

C’è stato tanto caos nelle scorse settimane per i rumors circolati riguardanti gli orari ‘spezzatino’ della prossima Serie A. I diritti del massimo campionato italiano di calcio sono stati acquistati, per il pacchetto principale, da Dazn, che avrà in esclusiva assoluta sette dei dieci match in programma di ogni giornata. Le restanti tre partite oltre all’emittente ott verranno trasmesse anche dall’emittente satellitare Sky. Intanto oggi c’è stata un’importante riunione in Lega che ha toccato vari punti, tra i tanti anche la situazione che il calcio italiano, ma anche quello mondiale, sta vivendo dopo la pandemia legata al Covid-19.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, via a titolo definitivo | Tutte le cifre

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, rinnovo ufficiale | L’obiettivo si allontana

Orari partite Serie A, la situazione

La Serie A 2021-22 inizierà nel weekend 21-22 agosto e terminerà il 22 maggio 2022. Si era parlato molto del possibile cambio degli orari delle partite, diventando sempre più diviso tra il venerdì e il lunedì. Nell’assemblea andata in scena quest’oggi però la proposta di dividere tutte e 10 le partite è stata ritirata e gli orari rimarranno dunque come quelli della passata stagione. Intanto la Serie A ha emanato anche un comunicato: “Le Società di Serie A, riunitesi oggi in Assemblea, lamentano uno stato di crisi non più sopportabile causato, in particolar modo, dalle perdite economiche subite per l’assenza degli spettatori negli stadi nelle ultime due stagioni sportive. Per far partire il prossimo campionato, e non disattendere il desiderio di 38 milioni di appassionati, i Club di A, all’unanimità, richiedono con la massima urgenza un incontro con il Presidente del Consiglio Mario Draghi, con il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e con il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali”.

LEGGI ANCHE >>> Mourinho a Roma | Ecco dove sbarcherà lo Special One

“Tale incontro – recita la nota – si rende necessario per trovare, di concerto con il Governo, idonee soluzioni per il danno da 1 miliardo e 200 milioni di euro subito finora dai Club a causa della pandemia e stabilire, al contempo, le modalità per favorire il totale ritorno del pubblico sugli spalti sin dalla prima giornata della prossima stagione, in piena sicurezza per i tifosi e contemplando l’utilizzo del passaporto vaccinale”.