Roma, dopo la sosta il “rinforzo” | La conferma

Nella conferenza stampa odierna il General Manager Tiago Pinto ha fatto il punto della situazione in casa giallorossa. 

Calciomercato Roma
Tiago Pinto © Asromalive.it

Dopo la conclusione del calciomercato in casa Roma l’attenzione è tutta puntata al prosieguo della stagione. L’avvio ha riservato quattro vittorie in altrettante uscite alla squadra di José Mourinho che ora intende proseguire su questa strada. Nella giornata di oggi il General Manager Tiago Pinto ha incontrato la stampa. Nel corso della conferenza il dirigente portoghese oltre a fare una valutazione della sessione di calciomercato ha fatto il punto della situazione generale. Dalle parole del G.M. emerge la grande fiducia nei confronti dello Special One, definito “il miglior allenatore al mondo“. Secondo il dirigente l’allenatore rappresenta “un totem“.

E per Mourinho arrivano dall’infermeria buone notizie in vista della ripresa del campionato dopo la sosta dovuta alle nazionali.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, annuncio Pinto | Il rinnovo è vicino

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, boccata d’ossigeno | Le cifre del piano Pinto

Buone notizie per Mourinho | Smalling pronto dopo la sosta

smalling rientro
Chris Smalling ©GettyImages

In vista della ripresa del campionato che vedrà la Roma impegnata all’Olimpico contro il Sassuolo l’allenatore portoghese potrà tornare a contare su Chris Smalling. Il centrale inglese si era fermato per infortunio dopo un ottimo precampionato. Il problema al flessore della coscia destra riportato in allenamento aveva costretto il numero 6 a saltare le prime uscite ufficiali. Ora però i guai fisici sembrano essere alle spalle. A confermarlo è lo stesso Tiago Pinto, che rispondendo a una domanda specifica si è mostrato ottimista sul recupero del difensore. “Col Sassuolo credo sarà disponibile, ha fatto un precampionato buono, poi si è fermato, ma nulla di grave“, ha spiegato. Un recupero importante per Mourinho che potrà di nuovo contare sull’esperto centrale inglese. Un’arma in più per lo Special One che ha comunque saputo schierare nelle prime quattro gare una squadra solida che non ha fatto rimpiangere l’assenza di Smalling.