Roma, Vina regolarmente in campo con l’Uruguay | Il piano di Mourinho

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:33

Roma, buone notizie dall’Uruguay: Vina è sceso regolarmente in campo con la sua nazionale. Ecco il piano di Mourinho

Matias Vina
Matias Vina ©Getty Images

Dopo la paura, il sospiro di sollievo. Sì, Vina non ha realmente nulla tant’è che stanotte è sceso in campo con l’Uruguay, nella gara che la sua nazionale ha giocato contro l’Ecuador rimanendo sul terreno di gioco per 73 minuti. Una buona notizia per Mourinho, che lo attende già oggi nella Capitale, per poi cercare, fuso orario permettendo, di averlo a disposizione per la gara di domenica sera contro il Sassuolo in programma all’Olimpico. Un recupero importante, perché adesso non ci sono più dubbi che l’esterno stia bene: Tabarez, ct della nazionale uruguaiana, ha sciolto così tutti i dubbi. Dopo le voci incontrollate dei giorni scorsi dopo il suo infortunio. Che era solamente un affaticamento.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, nuovo rinforzo | Si pesca dall’Argentina

Roma, ecco il piano di Mourinho

Josè Mourinho ©Getty Images

Adesso Mourinho cercherà di capire realmente le sue condizioni, soprattutto dopo un viaggio lungo come quello che lo dovrà riportare in Italia nelle prossime ore. Vina, fondamentalmente, si potrebbe allenare solamente domani con la squadra in vista dell’impegno contro i neroverdi guidati da Dionisi, ma questo allo Special One potrebbe bastare per decidere di mandarlo in campo dal primo minuto. Anche se Calafiori, il sostituto naturale – anche lui impegnato con l’Under 21, ma per due spezzoni di partita – scalpita per esordire dal primo minuto in questa stagione. E secondo quanto spiega questa mattina il Corriere dello Sport, il piano sarebbe proprio questo: mandare in campo il giovane azzurro per poi far giocare l’uruguaiano in Conference League giovedì prossimo.

La cosa certa comunque è che Vina sarà disponibile. Il suo infortunio è stato solamente uno spavento e nulla più. Adesso sta proprio allo Special decidere. Ma ormai sembra davvero tutto fatto.