Fair play finanziario, rivoluzione UEFA | Cosa accadrà alla Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:05

Sono giorni importantissimi per il futuro del calcio in Europa. A Nyon, in Svizzera, la Uefa prova a ridisegnare le proprie regole interne, ecco le mosse di Ceferin.

Ceferin ©Getty Images

In questi giorni a Nyon la UEFA sta provando a ridisegnare le regole finanziarie del calcio europeo. Sotto la lente d’ingrandimento il grande spauracchio degli ultimi anni: il fair-play finanziario. Tantissime le divergenze e  le disparità di analisi in materia in tutto il continente. Ecco perchè Ceferin sta provando a riunire sotto la sua cupola tutte le componenti del calcio: club, calciatori, dirigenti ed anche rappresentanze di tifosi. Il presidente UEFA non ha di certo dimenticato le vicende legate alla defunta “Superlega” e ora gioca la sua mano.

Leggi anche: Totti sbarca in Inghilterra | L’ex capitano della Roma ancora protagonista

Leggi anche: Calciomercato Roma, opzione per il futuro | Mourinho lo studia da vicino

L’UEFA rivoluziona il FPF, cosa accadrà alla Roma?

Ceferin premia Spinazzola ©Getty Images

Il calcio europeo prova la rivoluzione, e lo fa a partire dal fair play finanziario. Come riportato nell’edizione odierna de il Corriere della Sera, Ceferin sta cercando di alleggerire i paletti finanziari del FPF, eliminando il tanto ostracizzato obbligo al pareggio di bilancio. Altra importantissima novità è l’introduzione di un tetto salariale tra il 65 e 70 per cento degli utili. Troppe disparità si registrano ancora in tutta Europa, e Ceferin vuole evitare nuove soluzioni interne sgradite. In Svizzera si ridisegna il calcio europeo, e gli occhi delle società della Serie A sono tutti rivolti oltralpe. Il più grande limite attuale del fair play finanziario è l’esclusione ai vincoli di squadre che non partecipano a coppe europee, norma da superare anche nelle intenzioni dei vertici UEFA. L’ultimo cavillo è legato alla proposta choc della FIFA, il Mondiale ogni due anni. Da Ceferin è arrivato un “no” categorico, non dovrebbe esserci alcun margine di trattativa.