Roma Udinese, Mourinho scatenato | Annuncio su Pellegrini e sul mercato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:57

Roma Udinese, le parole di José Mourinho ai microfoni di DAZN: ecco quanto dichiarato dal tecnico lusitano al termine del match.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©GettyImages

Serviva dare una risposta importante dopo l’inatteso quanto rocambolesco stop di Verona, e la Roma riprende subito la marcia, regolando l’Udinese per 1-0 in virtù della rete messa a segno da Tammy Abraham, abile a sfruttare una sortita in grande stile di Calafiori. Al fischio finale, José Mourinho ha espresso il suo punto di vista ai microfoni di Dazn. Ecco quanto dichiarato dallo Special One: “Partita difficile da un punto di vista emotivo. Primi 25 minuti con più qualità del compagno, con controllo assoluto della partita contro uno squadra difensivamente forte. Avevamo la partita in tasca. Il secondo tempo abbiamo perso un pò il controllo della partita, ma siamo stati sempre stati squadra nel momento più difficile della partita. Non abbiamo avuto nessun problema, la squadra si è unita, ha saputo chiudere gli spazi e tenere la palla distante dalla nostra area. Partita difficile, ma tre punti importanti.”

Leggi anche –> Calciomercato Roma, è rottura totale | Spedito in tribuna

Su Pellegrini: “Se ci sono meccanismi nel campionato per cercare di farlo giocare dovremo fare tutto il possibile. Ho tanti dubbi, non posso dire che gioca perché non conosco i meccanismi legali del campionato italiano.”

Le parole di Mou dopo Roma Udinese

Calciomercato Roma
Jose Mourinho ©Getty Images

Mou ha poi continuato: “Mi Manca tempo per fare lo step con le altre squadre, ma anche qualcosa di più del tempo. Ma tempo sicuramente. Sono concentrato a farli crescere, sto lavorando molto bene, io semplicemente riesco a dare il mio contributo. Abbiamo bisogno di tempo e di qualcosa in più. Anche la dirigenza ha bisogno del tempo, non è una proprietà pazza come ce ne sono in giro per l’Europa.; questa proprietà si preoccupa della logica, del domani e del dopodomani; le cose devono fare essere fatte in modo che il club sia sostenibile, i tifosi devono sostenere la squadra e questo mi è piaciuto. Durante il viaggio da Trigoria abbiamo potuto sentire che la squadra è con noi dopo una sconfitta. 5 partite e 12 punti è un bilancio buono per noi, dobbiamo continuare così.

Su Calafiori: “Ha giocato bene, perché ha rischiato di più, ha fatto più del basico, ha anche fatto una fantastica azione. Deve avere più fiducia in sé stesso, più fiducia nel suo corpo, che ha avuto tanti problemi gravi, non si deve spaventare per poche cose, non deve chiedere il cambio alla prima sensazione positiva. Deve essere più uomo, ha 19 anni, ma con un cuore grande veramente giallorosso, fin da bambino. Un ragazzo che oggi sarà contento, anch’io lo sono, ma bisogna lavorare.”