Zaniolo concentrato sulla Roma | I motivi del “no” alla Nazionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:02

Nicolò Zaniolo ha rinunciato alla convocazione in Nazionale per un fastidio al flessore destro. 

Nicolò Zaniolo ©Getty Images

Il Campionato di Serie A si ferma per lasciar spazio alle partite delle Nazionali. Gli Azzurri di Roberto Mancini saranno impegnati nella fase finale della Nations League. Per l’occasione il Commissario Tecnico aveva deciso di convocare anche Nicolò Zaniolo. Inizialmente escluso dal gruppo dei convocati per la semifinale contro la Spagna, il fantasista della Roma era poi stato scelto da Mancini per sostituire l’infortunato Pessina.

LEGGI ANCHE: Roma, Olimpico da record | Il club prepara una sorpresa per i tifosi

Una chiamata che, come sottolinea Il Messaggero, è arrivata attorno alle 21:30 di domenica sera. Un paio d’ore prima, Zaniolo aveva lasciato il campo durante la partita con l’Empoli per un lieve fastidio al flessore. Niente di grave, quasi nessuno allo stadio aveva notato il problema del numero 22. E così in casa Roma si aprono le valutazioni sul da farsi: rispondere o no alla chiamata azzurra?

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, ex scontento | Si avvicina l’addio

Zaniolo, niente Nazionale | I dubbi e poi la scelta

Mourinho e Zaniolo ©Getty Images

Il giocatore è molto indeciso. Vorrebbe andare: la Nazionale è importante per lui e il fastidio al flessore non è eccessivamente preoccupante. D’altro canto ci sono i segnali che il suo corpo gli ha lanciato negli ultimi giorni. In entrambe le ultime partite disputate – Lazio ed Empoli – Nicolò è dovuto uscire anzitempo per affaticamento. E così i dubbi aumentano. Il ragazzo si confronta con la famiglia e con l’agente, fino alla decisione finale: meglio non rischiare. Anche perché, rispondendo alla convocazione, Zaniolo si sarebbe presentato di fronte alla Spagna in condizioni non ottimali. A questo si aggiunge la paura di sovraccaricare un fisico che, dopo quasi due anni di stop per i gravissimi infortuni, sta faticosamente tornando al top della condizione. La Roma è poi attesa da una serie di sfide di grande importanza: Juve, Napoli, Cagliari e Milan. Nicolò vuole esserci e dare tutto il proprio contributo.