Juventus-Roma, le possibili scelte di Mourinho | Sorpresa a sinistra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:02

Domenica sera la Roma affronterà la Juventus di Massimiliano Allegri all’Allianz Stadium nella giornata numero 8 di Serie A.

Non è soltanto Tammy Abraham che preoccupa José Mourinho, ma anche Lorenzo Pellegrini. Il capitano della Roma è tornato, dopo il doppio confronto della Nazionale italiana contro Spagna prima e Belgio poi, con qualche linea di febbre che lo ha tenuto lontano da Trigoria nella giornata di ieri.

Lorenzo Pellegrini
Lorenzo Pellegrini ©Getty Images

A differenza del rientrante Jordan Veretout, che si è subito allenato con i compagni, per il numero 7 giallorosso riposo a casa e per fortuna tampone con esito negativo, avendo comunque già avuto il Covid-19 l’inverno scorso. Dunque, in attesa di capire se Pellegrini sarà a disposizione per la sfida di domenica sera contro la Juventus, José Mourinho intanto sta lavorando molto sull’aspetto psicologico dell’importanza della partita.

Uno scontro diretto da vertice che negli ultimi due anni ha condizionato molto la squadra, che sotto la guida tecnica di Paulo Fonseca ha visto molte più sconfitte che vittorie. Se Tammy Abraham non ce la dovesse fare è pronto Eldor Shomurodov dal primo minuto. Ma sono tanti ancora i dubbi da sciogliere in vista della sfida di domenica.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, ritorno di fiamma della Juventus | Contatti ripresi

LEGGI ANCHE >>> Roma, infortunio Abraham, oggi gli esami | Ecco cosa è successo

Juventus-Roma, le scelte Mourinho

Il primo riguarda il terzino sinistro, con Matias Vina che, esattamente come un mese fa, tornerà a poco più di 24 ore dalla sfida. Dunque rientro previsto sabato mattina per il terzino uruguaiano, ma Mourinho, come riportato dal ‘Corriere dello Sport’, confermerà dal primo minuto Riccardo Calafiori, rimasto in panchina nella partita della Nazionale Under 21 a Monza contro la Svezia.

Borja Mayoral, Mourinho e Smalling
Borja Mayoral, Mourinho e Smalling ©Getty Images

In difesa tornerà la coppia di centrali formata da Gianluca Mancini e Roger Ibanez, visto che per Chris Smalling il rientro sarà previsto tra un mesetto circa. Il tecnico portoghese dovrà poi pensare anche alla lunga trasferta norvegese contro il Bodo/Glimt in Conference League, per poi tornare subito al campionato per un altro scontro diretto, quello contro il Napoli di Luciano Spalletti che se dovesse battere il Torino arriverebbe allo Stadio Olimpico a punteggio pieno con 8 vittorie su 8 e potrebbe andare a caccia del record della Roma di Rudi Garcia con 10 successi nelle prime 10 giornate.