Plusvalenze Juventus, indagine per falso in bilancio

Un vero e proprio terremoto potrebbe scoppiare in casa Juventus, per alcuni movimenti di mercato fatti in passato.

In queste ultime settimane la Covisoc, insieme alla Consob, hanno voluto fare ulteriori accertamenti in merito alle operazioni di mercato di questi anni. Adesso la situazione è molto delicata con alcuni indagati.

juventus
©LaPresse

Come riportato dal ‘Corriere della Sera’, la Guardia di Finanza ha acquisito documenti nella sede del club, alla Continassa, per movimenti di circa 50 milioni di euro, comprese alcune plusvalenze. Gli ultimi tre anni soprattutto sono sotto la lente di ingrandimento degli organi preposti, che sono diventati un’ipotesi di accusa per la Procura di Torino.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Pinto guarda al futuro | Due nuovi nomi

Plusvalenze Juventus, la situazione

Proprio giovedì sera la Guardia di Finanza ha fatto irruzione alla Continassa, dove la Juventus si allena. Tra ipotesi di falso in bilancio e false fatturazioni sono indagati alcuni dirigenti e massimi vertici della Juventus. In base alla legge sulla responsabilità delle società, la stessa contestazione è mossa al club. L’inchiesta è coordinata dai pubblici ministeri Mario Bendoni, Cirio Santoriello e dall’aggiunto Marco Gianoglio.