Calciomercato Roma, Belotti ha deciso il suo futuro

Calciomercato Roma, arrivano dall’estero conferme relativamente alla scelta ponderata dal giocatore.

Nelle prossime settimane l’avvicinarsi del mese di gennaio permetterà di registrare importanti novità su plurimi fronti, in casa giallorossa ma non solo. Quali siano le priorità di Pinto e dei Friedkin è ormai noto ma sono da tenere in considerazione anche alcuni scenari che a Trigoria stanno valutando da tempo e che potrebbero poi interessare le campagne acquisti della prossima estate.

Roma
Dan e Ryan Friedkin con Tiago Pinto © LaPresse

I profili monitorati restano plurimi e rispondono principalmente a quelle che sono le esigenze e le priorità individuate da Mourinho per acuire il livello di una rosa senza ombra di dubbio perfettibile. L’attenzione è concentrata soprattutto sulla zona mediana, da tempo quella maggiormente necessitante di un labor limae, a detta dello Special One.

Nel recente passato, però, al mondo capitolino è stato accostato anche Andrea Belotti. Il centravanti granata ha attirato l’attenzione di Pinto e di tanti altri dirigenti di club italiani ed esteri, grazie ad una situazione contrattuale che, attualmente, permetterebbe di ingaggiarlo in modo più che conveniente. Il suo contratto è in scadenza fra un anno e, come emerso anche dalle battute di Juric nei mesi più caldi dell’anno, il “Gallo” non ha intenzione di proseguire la sua carriera all’ombra della Mole Antonelliana.

Approdatovi ben sette anni fa, l’ex Palermo sarebbe prossimo dunque a lasciarela realtà piemontese.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, colpaccio a zero | Poker di offerte

Calciomercato Roma, in Spagna sono sicuri: ecco la prossima squadra di Belotti

Calciomercato Roma
Andrea Belotti © LaPresse

Intanto, domani pomeriggio il numero 9 affronterà la squadra di Mou nella delicata sfida dell’Olimpico. Potrebbe trattarsi dell’ultimo Roma-Torino in maglia granata del bergamasco. Quest’ultimo, infatti, avrebbe deciso di accettare le avances dell’Inter, dando il proprio benestare per trasferirsi in quel di Milano.

I nerazzurri potrebbero rappresentare la chiave di svolta di una carriera che, soprattutto nelle ultime stagioni, ha vissuto delle battute di arresto che ne hanno ritardato un’esplosione data per scontata da molti fino a qualche tempo fa. A 27 anni, ora, invece, Andrea è consapevole di dover ancora dimostrare tanto e avrebbe visto nella proposta di Marotta il giusto presupposto per giocarsi le carte in un club importante e imparare sotto l’egida di un maestro di questo ruolo, l’ex Roma Edin Dzeko.

A riportare tutto è TodoFichajes.com.