Calciomercato Roma, bagarre furiosa in Serie A | Ritorno con lo sconto

Calciomercato Roma, sfida furiosa in Serie A per provare a cogliere al balzo una ghiotta occasione. Le ultimissime.

Momento di riflessione in casa Roma per quanto concerne le future manovre di mercato; messa in stand-by la pista Zakaria, alla luce dell’inserimento di altri top club, e raffreddatasi la pista Dalot in seguito al ribaltone in panchina dello United, Tiago Pinto sta vagliando diverse soluzioni, per non farsi trovare impreparato all’apertura della sessione invernale di negoziazioni.

Calciomercato Roma Paredes
Mourinho ©LaPresse

Va da sé che i reparti sui quali si andranno a canalizzare le attenzioni dei capitolini sono il centrocampo e la difesa, a meno che il nodo Mayoral non venga sciolta a stretto giro di posta, con un addio già a gennaio. Per rintuzzare il centrocampo, oltre alla pista che porta al frangiflutti del Borussia Mönchengladbach, nei giorni scorsi sarebbe ritornata in auge anche la pista che porta a Leandro Paredes, profilo di cui vi avevamo già parlato da tempo. Bene, con il passare delle settimane il rapporto tra l’argentino e il Psg sarebbe diventato sempre più “gelido”, al punto che l’ex Roma ed Empoli starebbe seriamente meditando di fare le valigie.

Leggi anche –> Calciomercato Roma, Pinto sfida le milanesi e la Juve: prezzo stracciato

Calciomercato Roma, occasione Paredes: sfida a quattro in Serie A

Paredes Roma
Leandro Paredes ©LaPresse

Come evidenziato da calciomercatonews.com, starebbero monitorando la situazione legata alla mezzala classe ’94 diversi club di Serie A: oltre alla Roma, da segnalare anche i sondaggi di Milan, Inter e Juventus. Molto, se non tutto, dipenderà dall’eventuale richiesta del Psg, che in estate valutava il centrocampista non meno di 30 milioni di euro ma che ora, alla luce anche della sua situazione contrattuale – il contratto del calciatore scade nel 2023- potrebbe ridimensionare al ribasso le proprie pretese, accontentandosi anche di 18 milioni. Costo sicuramente più abbordabile, e non eccessivamente elevato, se si considera la “caratura” e lo spessore internazionale ormai raggiunta da un mediano poliedrico, in grado di dire la sua anche in contesti probanti.