Pagelle Roma-Spezia, Ibanez e Viña da sballo | Altra bocciatura!

Pagelle Roma-Spezia e voti: l’analisi della gara dei giallorossi, in una gara sicuramente cruciale per l’esito della stagione.

Una gara da non fallire per la Roma, che nel posticipo della diciassettesima giornata del campionato di Serie A ha affrontato lo Spezia, con la volontà di rosicchiare punti preziosi sia alla Juventus che al Bologna. Partenza sprint della compagine di Mourinho, che trova subito la rete che sblocca la gara con Chris Smalling, abile a sfruttare un colpo di testa al bacio di Abraham. Nella ripresa, i ritmi si abbassano ed è Roger Ibanez a chiudere la partita.

Roma-Spezia pagelle
Chris Smalling, Tammy Abraham ©LaPresse

Pagelle Roma

Rui Patricio 7 Si fa trovare pronto sull’unico tentativo realmente pericoloso dello Spezia nel primo tempo, quando ipnotizza Reca che da due passi colpisce in pieno il lusitano in uscita. Anche nella ripresa, puntuale a disinnescare un altro sussulto dei liguri, prima dell’ intervento prodigioso su Manaj.

Kumbulla 6 Prestazione senza infamia e senza lode: sporca la sua prova con un intervento potenzialmente pericoloso, che gli costa un cartellino giallo assolutamente evitabile.

Smalling 6,5 Con l’inglese in campo, l’attenzione di tutto il reparto difensivo cresce a dismisura: rapace in occasione della sponda di Abraham. Attento e diligente. Diawara 5.5 Sbaglia alcune aperture, non riuscendo mai ad entrare in partita.

Ibanez 7,5 Giganteggia per tutti i 90 minuti di gioco, entrando leggermente in crisi in occasione di Manaj, ma anche al minuto 80 ha la forza di recuperare in una scivolata salvifica un pallone che si sarebbe potuto rivelare sanguinoso.

Vina 7,5 Un fattore, per tutti i 90 minuti di gioco: si fa vedere in almeno tre circostanze con giocate di alta qualità, che ne esaltano le doti atletiche e la qualità palla al piede.

Mkhitaryan 6 Sicuramente sufficiente la sua gara, si fa vedere in zona offensiva con alcune aperture panoramiche.

Cristante 6 In concomitanza dell’assenza di Pellegrini, gravitano più palloni dalle sue parti, anche perché in fase di costruzione si schiaccia nella linea dei centrali.

Veretout 6,5 Chirurgico stasera sui calci piazzati: molto preciso anche in fase di costruzione.

Karsdorp 6,5 Un pendolino: propositivo in fase offensivo, attento quando c’è da arretrare.

Abraham 6,5 Si da molto da fare: attacca molto la profondità, e solo la traversa gli nega la gioia del goal.

Mayoral 5 Sbaglia tante sponde, impreciso e poco cattivo: bocciatura pesante per lo spagnolo. Felix 5,5 Alcune sue sgasate fanno a fette la difesa spezina: il ragazzo ha personalità, e lo dimostra nuovamente. Tuttavia, la leggerezza del doppio giallo è da matita blu.

Voti e pagelle di Roma-Spezia: Vina e Ibanez i migliori | Flop Mayoral

Roma Spezia Abraham Smalling
Tammy Abraham ©LaPresse

Servivano i tre punti ai giallorossi, che sono arrivati al termine di una prestazione forse non appariscente in termini di ritmo ed intensità, ma sicuramente solida e concreta. Sugli scudi Viña, vero e proprio pendolino ed autore di almeno tre proiezioni offensivi; bene anche Smalling e Abraham, con l’inglese che è anche sfortunato in occasione della clamorosa traversa colpita al tramonto del primo tempo. Maestosa anche la prestazione di Ibanez. Ecco tutti i voti.

ROMA (3-5-2): Rui Patricio 7; Kumbulla 6, Smalling 6,5 (’64 Diawara 5.5), Ibanez 7,5; Karsdorp 6,5, Mkhitaryan 6, Cristante 6, Veretout 6,5 (’94 Bove s.v.), Vina 7.5; Abraham 6,5, Mayoral 5 (’64 Felix Gyan 5,5).

Spettatori: 44.844

Incasso Lordo biglietti
€ 297.498,00