Roma, incubo Covid | Emerse quattro positività

Roma, incubo Covid: emerse quattro positività all’interno della rosa giallorossa. Dopo Spugna ecco di chi si tratta

Incubo Covid dentro la rosa della Roma femminile. Un’ondata che non si ferma: iniziata nello scorso mese di dicembre – con le nazionali che si erano beccate il virus – adesso la società giallorossa ha comunicato altri quattro casi. A meno di una settimana dal ritorno in campo contro l’Empoli per la prima gara di ritorno del campionato.

Camelia Ceasar ©LaPresse

Dopo la positività del tecnico Alessandro Spugna, questa mattina la Roma ha annunciato che anche Camelia Ceasar, Joyce Borini, Angelica Soffia e Vanessa Bernauer hanno contratto il virus. E non ci saranno, ovviamente, nella gara contro le toscane.

Roma, il Covid non molla la presa

Roma
Alessandro Spugna @Asromalive

Ecco la nota della Roma: “L’AS Roma comunica che, in seguito a un controllo svolto attraverso un tampone molecolare, le calciatrici Camelia Ceasar, Joyce Borini, Angelica Soffia e Vanessa Bernauer, tutte vaccinate, sono risultate positive al COVID-19.  Le autorità sanitarie competenti sono state immediatamente informate. Le calciatrici stanno bene e si trovano in isolamento domiciliare”.  Le quattro calciatrici che al momento sono positive, si aggiungono a Elena Linari che ancora non è riuscita a debellare il Covid. Oltre al tecnico, ovviamente, Spugna, che salvo cambiamenti quasi impossibili non sarà in panchina nella prossima gara di campionato.

Momento ad alta tensione quindi dentro la Roma femminile, con il Covid che non arretra e mette in difficoltà tutti. Mettere su una squadra sabato prossimo sarà difficile, anche perché c’è stata la partenza di Swaby. In difesa scelta obbligate, sperando che Linari si possa negativizzare e far respirare un poco lo staff tecnico giallorosso.