Voti Roma-Atalanta 1-0, Abraham è un fattore | Ennesima bocciatura

Voti Roma-Atalanta: l’analisi della prestazione dei giallorossi, con Abraham autentico fattore. Bocciatura a centrocampo.

Si è conclusa la super sfida dell’Olimpico tra Roma-Atalanta, fondamentale per un piazzamento in Champions League: a prevalere sono stati i giallorossi per 1-0, in virtù della rete messa a segno da Tammy Abraham.

Roma Atalanta Pagelle Abraham
Tammy Abraham ©LaPresse

Proprio l’inglese si è reso protagonista di una prestazione da urlo. Glaciale nel battere Musso a pochi passi, su grande assistenza di Nicolò Zaniolo: l’ex Chelsea è stato abilissimo a tenere sempre occupata la linea difensiva di Gasperini con repentini attacchi alla profondità, la maggior parte dei quali ha mandato in scacco Demiral. Rifugio sicuro, ha calamitato molti palloni nello spazio, in grado di eludere il pressing della squadra di Gasperini. Fuori quota anche la prestazione di Mkhitaryan, che ha cucito il gioco in maniera sublime, calamitando molti palloni e offrendo sempre una valvola di sfogo importante alle transizioni giallorosse.

Voti Roma-Atalanta: Abraham il miglior, muro Kumbulla

Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Fino a quando è restato in campo, Nicola Zalewski ha fatto il bello e il cattivo sempre: coraggioso, ha messo in difficoltà Hateboer con cambi di direzione improvvisi: sicuro e sempre in partita, una piacevole sorpresa. Zaniolo è stato molto bravo in occasione dell’azione che portato al goal di Abraham, nello stoppare un pallone dalle retrovie lanciato da Karsdorp e nell’offrirlo al collega di reparto; il “tuttocampista” di Mou ha provato a destreggiarsi su tutto il fronte offensivo, andando alla conclusione in un paio di circostanze, ma glii è mancato il killer istinct. Non arriva alla sufficienza la prova di Cristante, che comunque ha fornito il suo contributo: in alcune circostanze, però, il mediano ha fatto fatica nell’impostazione, crescendo alla distanza. Non entra bene in campo Jordan Veretout, che sciupa un’azione potenzialmente pericolosa. Ottima la prova di Kumbulla, con coraggio e personalità.

ROMA (3-4-2-1) Rui Patricio 7, Smalling 7, Mancini 6, Kumbulla 7, Karsdorp 6 (’84 Ibanez s.v.), Cristante 6, Mkhitaryan 7, Zalewski 7 (61′ Vina 6,5) , Pellegrini 6,5 (’83 Sergio Oliveira , Zaniolo 6,5 (’74 Veretout 5), Abraham 7,5 (’83 Felix Gyan s.v.). All. Foti (Mourinho squalificato).

Attendance 42.303

incasso € 676.624,00