Insulti all’arbitro e maxi squalifica | Stagione finita per l’ex Roma

Insulti all’arbitro e maxi squalifica in arrivo: la stagione dell’ex Roma potrebbe essere già finita dopo la serata di ieri

Il rigore dato contro nei minuti finali. Quello negato qualche istante dopo alla propria squadra. Il sangue che ribolle nelle vene e una reazione esagerata che potrebbe costare cara, carissima all’ex giallorosso Pastore, che anche all’Elche non sta dando il contributo sperato.

Javier Pastore
Javier Pastore ©LaPresse

Insulti all’arbitro e rosso preso direttamente dalla panchina per il Flaco: una situazione vista e rivista in diverse occasioni ma che questa volta potrebbe avere degli strascichi importanti. I media spagnoli – ma non solo, ne scrive anche l’Equipe in Francia – spiegano come il trequartista argentino la stagione potrebbe essere finita a marzo. E non per un infortunio, ma per la lunga squalifica che il giudice sportivo potrebbe infliggergli.

Insulti all’arbitro, Pastore rischia 11 giornate

Pastore
Javier Pastore ©LaPresse

Il rischio è quello di beccarsi il massimo della pena, e cioè ben undici giornate di squalifica che di fatto chiuderebbero il campionato dell’argentino. Si va da un minino di cinque turni al massimo che abbiamo spiegato prima. Ma gli insulti, beccati dalle telecamere e riportati anche dal quarto ufficiale sono stati pesantissimi. E non possono di certo passare inosservati.

Pastore con la maglia dell’Elche – che lotta per la permanenza nella Liga – ha disputato in questa stagione dopo aver salutato la Roma solamente dieci partite senza segnare un gol e senza nemmeno servire un assist per i compagni. Un talento in fase calante che rischia di mettere così la parola fine a quella che poteva essere l’annata del rilancio: le qualità tecniche sono indiscusse. Ma quello che manca è la continuità e anche, evidente, quella concentrazione e quella tenuta mentale che serve per evitare episodi come quello di ieri sera. Insomma, un calciatore in fase calante che non sembra riuscire in nessun modo a mettersi il periodo nero alle spalle.