Calciomercato Roma, colpo di scena: “Ha rifiutato il rinnovo”

Calciomercato Roma, rinnovo rifiutato: il suo eventuale prolungamento si sta tingendo di “giallo”. Cosa sta succedendo.

Una volta archiviata la sessione di calciomercato invernale, a tenere banco è inevitabilmente la questione legata ai tanti calciatori i cui contratti scadono la prossima estate. Ne sa qualcosa la Roma, che dovrà sciogliere il rebus Mkhitaryan, con l’armeno che – nel momento in cui decise di prolungare con i giallorossi – optò per una soluzione annuale.

Sergi Roberto Calciomercato Roma Barcellona
José Mourinho ©LaPresse

Tanti club di Serie A, ma non solo, sono dilaniati da queste “vicissitudini”. Basti pensare ai colloqui in casa Juve per i rinnovi di Dybala, Perin, Bernardeschi, Cuadrado e De Sciglio; oppure la “grana” Kessiè che rievoca al “Diavolo” i fantasmi di Calhanoglu e Donnarumma. L’ivoriano sarebbe sempre più vicino a trovare un accordo con il Barcellona, molto attivo sul fronte dei parametri zero, avendo intavolato trattative anche per Christensen e Azpilicueta. I blaugrana, però, potrebbero perdere allo stesso modo Sergi Roberto, che in Italia fa gola soprattutto a Milan e Juventus, ma per il quale anche la Roma ha effettuato dei sondaggi esplorativi, stando a quanto trapelato dalla Spagna qualche settimana fa.

Calciomercato Roma, “giallo” rinnovo: “Proposta rifiutata”

Calciomercato Roma Sergi Roberto
Sergi Roberto ©LaPresse

La questione legata al rinnovo di Sergi Roberto sta assumendo sempre di più i contorni di un vero e proprio giallo. Come riferito da “El Mundo Deportivo”, fonti blaugrana sostengono che la proposta di rinnovo sia stata da tempo messa sul piatto, ma che il calciatore avrebbe declinato l’offerta. Dal canto suo, il poliedrico centrocampista, utilizzabile anche come cursore di fascia, sostiene di aver accettato fondamentalmente il contratto biennale, anche se sarebbero ancora da discutere gli eventuali bonus inseriti nel contratto. Sarebbe proprio queste “variabili” il motivo del contendere, al punto che al momento si sarebbe giunti in una fase di stallo, difficile da smuovere.