Roma, Mourinho sbotta su Zaniolo | Tutta la verità

L’allenatore della Roma ha parlato in conferenza stampa dopo la fine della gara con il Vitesse in cui il numero 22 è stato sostituito

Finisce 1-0 la partita tra la Roma e il Vitesse. Il match, valido per gli ottavi di Conference League, non è stato dei migliori della stagione per quanto riguarda la spettacolarità. Una gara brutta, sporca, ma che comunque è stata vinta con grande fatica da Abraham e compagni. Un risultato importante in vista della gara di ritorno prevista tra sette giorni allo Stadio Olimpico. Soddisfazione a metà per Mourinho che, in conferenza stampa post partita, si è detto poco felice per il primo tempo.

roma mourinho zaniolo sfogo chiarezza conferenza stampa
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Il secondo, invece, è stato più soddisfacente per il tecnico, ma anche per i tifosi. Anche se non è arrivata nessuna rete nei secondi 45′, la Roma si è mostrata più pericolosa e in controllo della gara. Le azioni offensive del Vitesse, infatti, sono diminuite molto nel secondo tempo, mentre nel primo ce ne sono state diverse. Provvidenziale il gol di Oliveira allo scadere del primo tempo. Il centrocampista è riuscito a segnare dopo aver calciato in porta con grande potenza.

Roma, Mourinho fa chiarezza in conferenza stampa

roma mourinho zaniolo sfogo chiarezza conferenza stampa
Nicolò Zaniolo, attaccante della Roma ©LaPresse

Dopo il match, Mourinho ha parlato in conferenza stampa. Davanti ai giornalisti, l’allenatore della Roma ha toccato diversi argomenti, dalla tenuta del campo, impraticabile, fino alla prestazione dei giocatori. Una domanda particolare, poi, è stata rivolta al portoghese riguardo Zaniolo. Il numero 22 giallorosso è stato sostituito al 21′ del secondo tempo, lasciando il posto a Pellegrini. Una scelta che ha attirato l’attenzione dei giornalisti che hanno fatto delle domande a Mourinho. Ecco le sue parole sulla sostituzione di Zaniolo:

Su Zaniolo
Non era nervoso. Sono stato io a dirgli di andare dentro gli spogliatoi. Faceva freddo ed era sudato. Gli ho detto di riposarsi perché domenica c’è un’altra partita da giocare. Sono molto soddisfatto della sua prestazione, è stato difficile per gli attaccanti a cui è arrivata sempre la palla con lanci lunghi. Avete visto male. Per trovare un problema tra me e Zaniolo vi dovete sforzare di più”