Vitesse-Roma, Mourinho soddisfatto a metà | Le parole a fine partita

L’allenatore ha parlato al termine di Vitesse-Roma, finita 1-0 grazie alla rete vincente di Oliveira nel finire del primo tempo

Buona la prima. La gara di andata degli ottavi di Conference League è andata bene per i giallorossi che sono riusciti a vincere in Vitesse-Roma. Nonostante il terreno di gioco fosse impraticabile, come era stato sottolineato sia da Mourinho che da Karsdorp alla vigilia, Abraham e compagni sono riusciti a controllare la gara e a portare a casa il successo. Continua, così, la striscia positiva dei giallorossi che ora dovranno affrontare domenica l’Udinese e poi di nuovo il club olandese per il match di ritorno.

vitesse-roma mourinho parole fine partita
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Il primo tempo della partita non p stato entusiasmante per la Roma che spesso è stata in difficoltà. I gialloneri, infatti, hanno dato diversi grattacapi a Mancini, Ibanez e Kumbulla, i difensori della serata. Spesso in difficoltà anche le fasce con Maitland-Niles e Vina che non hanno spinto come avrebbero dovuto. Un po’ fuori dai giochi anche l’attacco che nei primi 45′ minuti non è sembrato molto pericoloso. A sbloccare la gara ci ha pensato Sergio Oliveira che, nel recupero del primo tempo, ha calciato forte sul secondo palo trafiggendo il portiere avversario.

Proprio il centrocampista portoghese è stato espulso nel secondo tempo, dove la Roma ha alzato il ritmo. I giallorossi sono entrati dagli spogliatoi carichi e fiduciosi del gol del vantaggio e hanno portato a casa la vittoria con diligenza. Oltre a Olivira, nella partita di ritorno non ci sarà Mancini a causa della diffida rimediata oggi.

Vitesse-Roma, Mourinho soddisfatto a metà: “Nel primo tempo fortunati”

vitesse-roma mourinho parole fine partita
José Mourinho in panchina ©LaPresse

Alla fine della partita, José Mourinho ha parlato al termine della gara ai microfoni di Sky Sport. L’allenatore ha analizzato Vitesse-Roma sotto diversi aspetti, parlando soprattutto della tenuta della sua squadra. Soddisfazione a metà per il tecnico che ha lodato l’atteggiamento del secondo tempo, mentre nel primo ci sarebbe stato bisogno di un approccio diverso. Ecco le parole di Mourinho:

Sulla partita
“Il secondo tempo lo abbiamo controllato. Il Vitesse ha avuto un risultato immeritato nel primo tempo, non abbiamo fatto niente per segnare. Siamo stati fortunati in qualche situazione, poi nella ripresa abbiamo controllato il match. È stato molto difficile giocare, essere sicuri nel possesso palla. Nella ripresa è andata meglio, ma è stato difficile”.

Davanti alla diefsa è meglio Oliveira o Mkhitaryan?
“Quando non si ha un vero regista bisogna provare diverse dinamiche. Veretout e Oliveira non hanno avuto la possibilità di fare possesso palla nel primo tempo. Non voglio dire che con l’ingresso di Cristante sia andata meglio, è in tutta la ripresa che abbiamo giocato meglio. Nei primi 45′ è stato difficile saltare l’uomo per Veretout, mentre Maitland-Niles non ha avuto quell’arroganza nel saltare la linea. Karsdorp ha fatto meglio. Nella ripresa non ho mai avuto la sensazione di prendere gol, mentre nel primo tempo ero felice di chiudere 0-0”.

State costruendo qualcosa di concreto?
“È dal primo giorno che cerchiamo di farlo. Per la prima volta abbiamo un po’ di stabilità, l’unico calciatore indisponibile è Spinazzola. Contro l’Udinese non ci saranno Kumbulla e Mkhitaryan, nel ritorno invece mancheranno Oliveira e Mancini. Ora la squadra capisce di più i momenti della partita, è più pragmatica. Abbiamo reagito bene nel momento di difficoltà”.

Ai canali del club

Sulla gara
Siamo stati in grande difficoltà ad adattarci alla partita, ma anche alle condizioni del campo e all’intensità del gioco brutto. Siamo stati anche fortunati. Loro hanno avuto un paio di occasioni per segnare. Nel secondo tempo no, lo abbiamo completamente controllato. Abbiamo giocato bene difensivamente su un campo impraticabile. Abbiamo ottenuto un risultato che in casa ci dà la speranza per il passaggio nel turno. Con i nostri tifosi e il nostro campo che paragonato a questo sembra una meraviglia potremo fare bene. Speriamo di poter prendere il risultato e passare“.

Quello di oggi è il terzo cleen sheet consecutivo
Sì. Nel primo tempo abbiamo fatto qualche errore. Con quel campo eravamo in difficoltà a far girare il pallone. Stiamo crescendo veramente, giochiamo sempre meglio. Nel secondo tempo siamo stati difensivamente forti e concentrati. Anche nel finale con le palle inattive. Ho visto gente pragmatica e unita nelle difficoltà. Ora testa a Udine”.

In conferenza stampa

Su Zaniolo
Non era nervoso. Sono stato io a dirgli di andare dentro gli spogliatoi. Faceva freddo ed era sudato. Gli ho detto di riposarsi perché domenica c’è un’altra partita da giocare. Sono molto soddisfatto della sua prestazione, è stato difficile per gli attaccanti a cui è arrivata sempre la palla con lanci lunghi. Avete visto male. Per trovare un problema tra me e Zaniolo vi dovete sforzare di più”