Calciomercato Roma, accordo totale | Ecco cosa manca per il via libera

Calciomercato Roma, ecco cosa manca per arrivare al “si” definitivo, dopo l’accordo raggiunto già a gennaio. Tutti i dettagli.

I giallorossi si sono imposti nella prima partita di questa seconda fase della Uefa Conference League, grazie alla terza vittoria di fila arrivata con il risultato di 1 a 0. Questa volta, però, ad andare a segno è stato Sergio Oliveira, autore di una prestazione abbastanza felice all’inizio ma conclusasi con la pesante espulsione nel finale.

Calciomercato Roma
Sergio Oliveira ©LaPresse

Prevista, dunque, l’assenza del portoghese in vista del ritorno, in programma giovedì prossimo 17 marzo, quando Mourinho e colleghi saranno chiamati a confermare il vantaggio maturato a danno del Vitesse e cercare di proseguire un cammino che lo stesso Special One ha detto più volte di voler onorare quanto più a lungo possibile. Oltre al 27, non ci sarà nemmeno Gianluca Mancini, ammonito per proteste sempre durante le battute finali della gara, sono costate lui la trasmutazione della diffida in squalifica.

Frattanto, la squadra non ha fatto rientro nella Capitale. Come emerso anche nei giorni scorsi, i giallorossi sono rimasti in Olanda per la notte e raggiungeranno direttamente Udine per la gara in programma domenica 13 marzo alle ore 18. Il banco di prova friulano si prospetta interessante quanto complicato, soprattutto considerando la massiccia serie di impegni affrontati dai capitolini nelle ultime settimane e che si concluderà domenica prossima con l’attesissimo derby con la Lazio.

Calciomercato Roma, accordo totale del Milan per Renato Sanches: ecco cosa manca

Calciomercato Roma
Renato Sanches ©LaPresse

La stagione è, insomma, pronta ad entrare nel vivo e, sia in campionato che in Europa, i prossimi incontri risulteranno decisivi ai fini del piazzamento finale, dal quale dipenderà poi il bilancio della prima annata all’ombra del Colosseo di José Mourinho. Dopo di che, come raccontatovi più volte, inizierà il lavoro di Pinto, chiamato a seguire la falsariga del modus operandi della scorsa estate.

Anche dal prossimo giugno, sono previsti diversi movimenti, finalizzati ad allontanare esuberi o giocatori rivelatisi nei mesi meno importanti di quanto ci si potesse aspettare per poi intervenire nelle regioni di campo maggiormente necessitanti di rinforzi. Molto dipenderà dagli introiti e, dunque, dal cammino della squadra nei prossimi due mesi.

Frattanto, mentre la cerchia di giocatori monitorati rischia di allargarsi, emerge un’importante novità legata al futuro di Renato Sanches. Il centrocampista portoghese seguito, tra le varie, anche dalla Roma è presente anche sulla wish list di Milan e Juventus. In queste ore ha parlato del suo futuro Daniele Longo.

A sua detta, l’interesse del Milan aveva raggiunto l’acme a gennaio, quando c’era un accordo totale tra il Lille e Maldini. I due club continuano ad avere un’intesa ma la palla passa adesso del giocatore, attualmente forte dell’atteggiamento temporeggiatore di George Mendes, consapevole di avere in scuderia un profilo che attualmente ingolosisce plurime e nobili realtà del nostro continente. Seguiranno aggiornamenti.