Roma, rischio squalifica per il derby | La decisione di Mourinho

Domani pomeriggio la Roma sfiderà l’Udinese alla Dacia Arena. Non senza rivolgere un pensiero al derby di domenica prossima. 

Vincere a Udine per consolidare le ambizioni e allungare la striscia aperta di risultati utili consecutivi. Il filotto di gare senza sconfitte che la Roma ha messo insieme parla chiaro: 7 match consecutivi in Serie A, cui si aggiunge la vittoria di giovedì in Conference League contro il Vitesse. Dati che testimoniano la crescita della squadra nell’ultimo periodo. Una crescita che arriva, se possibile, proprio al momento giusto. Quando cioè la Roma si trova ad affrontare il periodo più delicato della stagione.

pellegrini zaniolo derby
José Mourinho ©LaPresse

In casa giallorossa si respira un clima migliore, rispetto a quanto non succedesse qualche settimana fa. I risultati aiutano, chiaramente, e Mourinho si mostra ora molto più soddisfatto della rosa a sua disposizione. Insomma, dopo qualche mese di rodaggio e di assestamento, il tocco dello Special One comincia a vedersi davvero. Lo confermano anche i risultati che, recentemente, la Roma ha conquistato nei finali di partita. Dal Sassuolo al Verona, fino alla vittoria sullo Spezia, questa squadra dimostra di crederci sempre fino all’ultimo.

Roma, occhio ai diffidati | In due rischiano il derby

Importanti segnali di crescita sono arrivati sia a livello di squadra che dei singoli. Il gruppo dimostra compattezza e i cali di concentrazione che nella prima parte di stagione erano costati cari sembrano un lontano ricordo. Per quanto riguarda i singoli, la crescita nel rendimento individuale è evidente in diversi giocatori. Il simbolo del riscatto, da questo punto di vista, è Marash Kumbulla: ai margini della rosa nella prima parte di stagione, l’albanese ha conquistato Mourinho con il lavoro ed oggi è uno dei perni di questa squadra.

pellegrini zaniolo derby
Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Domani a Udine non ci sarà: ammonito contro l’Atalanta e diffidato, per il centrale è scattata la squalifica. Stessa sorte per Mkhitaryan, espulso nel finale del match contro i nerazzurri. Due assenze che peseranno e che costringono Mourinho a qualche cambio. Attenzione però: si gioca ogni tre giorni e, dopo l’Udinese, arrivano due gare fondamentali. Prima il Vitesse e poi il derby. Occhio, quindi, alla voce diffidati, dove compaiono due nomi importantissimi: Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo. Mourinho, però, non ha dubbi e non si farà condizionare: entrambi saranno in campo contro l’Udinese. Addirittura, come riporta Il Corriere dello Sport, con il Capitano Mourinho aveva concordato un po’ di riposo contro il Vitesse, proprio per averlo al meglio domani pomeriggio. Per i due talenti giallorossi sarà indispensabile evitare un cartellino giallo che costerebbe loro la squalifica nella sfida contro la Lazio del 20 marzo. Una prospettiva da evitare accuratamente e che rappresenterebbe una vera beffa soprattutto per Pellegrini, già costretto all’assenza nella stracittadina d’andata per un’espulsione a dir poco discutibile rimediata proprio contro l’Udinese.