Calciomercato Roma, offerta a Juve e Milan e dietrofront immediato

Calciomercato Roma, arrivano importati aggiornamenti relativi al copioso interesse manifestato in Serie A e all’estero per il pilastro di Mourinho.

Sin dai primi allenamenti, lo Special One aveva lasciato intendere quali sarebbero state le colonne portanti del progetto triennale all’ombra del Colosseo. A partire dalla divisione del corpo squadra in due gruppi, su uno dei quali gravava l’imperativo di provare a concretizzare quanto prima uno sfoltimento, passando per le scelte tecniche e le dichiarazioni soprattutto nella prima parte di stagione.

Calciomercato Roma
Roma-Lazio ©LaPresse

Dopo il mercato invernale, poi, Mourinho ha iniziato a dirsi soddisfatto della campagna acquisti e della rosa messagli a disposizione per affrontare nel migliore dei modi gli ultimi mesi. Al di là di qualsivoglia discorso o dichiarazione dei diretti interessati, basti pensare alle scelte ponderate dal mister in questi mesi per comprendere quali siano i giocatori dai quali difficilmente si separerebbe.

Impossibile non citare il connazionale e leader del reparto arretrato, Rui Patricio, passando per Mancini, Smalling e Karsdorp fino ad arrivare a Pellegrini, Mkhitaryan ed Abraham. Ciò che interessa, in vista del prossimo mercato, è capire effettivamente quanto siano importanti diversi dei giocatori largamente sfruttati anche in ottica futura.

Calciomercato Roma, il Siviglia molla Cristante: duello in Serie A

Calciomercato Roma
Bryan Cristante ©LaPresse

Diverse scelte e insistenze, infatti, potrebbero essere state anche giustificate anche dall’assenza di alternative valide e qualitative agli elementi attualmente presenti in rosa. Un caso paradigmatico, ad esempio, potrebbe essere quello di Bryan Cristante. Tutti gli allenatori passati per la Capitale fin qui e lo stesso CT Mancini, hanno difficilmente rinunciato al 4.

Encomiato anche da Daniele De Rossi durante la sua conferenza d’addio, l’ex Atalanta ha sempre goduto di grande fiducia per serietà ed ecclettismo, non poche volte in grado di coprire alcune lacune che i tifosi hanno ormai compreso contraddistinguerlo. Cristante ha fin qui giocato 27 partite di Serie A ed è stato schierato con continuità anche in Conference League.

Come raccontatovi da diverse settimane, però, al fronte di una giusta offerta, Pinto lo lascerebbe partire, consapevole di dover poi garantire a Mourinho un elemento più qualitativo ed altisonante al suo posto. In Italia è seguito da Milan e Juventus mentre va segnalato un importante dietrofront all’estero. Tra le interessate, infatti, sembrava esserci anche il Siviglia che secondo Il Tempo avrebbe però deciso di cambiare pista. Monchi non è più interessato a quello che fu uno dei suoi primi colpi capitolini.