Nuova “polemica” su Totti: la frecciata che non passa inosservata

L’annuncio su Totti fa subito il giro del web: sollevata una nuova “polemica” che vede il “Pupone” spettatore interessato.

In una città ammantata di Storia, culla di eroi da tempo immemore, uno dei gladiatori dell’Urbs è sicuramente Francesco Totti, il cui nome rievoca immancabilmente ricordi così dolci per i tifosi della Roma, che l’usura opprimente del tempo non potrà mai intaccare.

Francesco Totti ©LaPresse

Dopo dei mesi “burrascosi”, il rapporto tra il “Capitano” e il club giallorosso vive rinnovare certezze, al punto che si vocifera che i Friedkin possano anche entrare nell’ordine di idee di offrire al “Pupone” un ruolo dirigenziale. Che dietro la scrivania, il numero 10 dei numeri dieci possa ripercorrere quanto fatto in campo, è sicuramente l’auspicio di tutti, addetti ai lavori compresi: il mito di Totti intramontabilmente attuale, è stavo rievocato – del resto – anche da Carlo Tavecchio, che a cuore aperto ha toccato tanti argomenti nel corso di una lunga intervista ai microfoni di “soccermagazine.it”.

Tavecchio, Totti e la Nazionale: quell’annuncio che fa il giro del web

Totti ©LaPresse

In un calcio consumista come quello odierno, senza bandiere e senza miti, secondo l’ex presidente della Figc, Totti rappresenta uno “dei mostri sacri del dopo dopoguerra, sia sotto il profilo gestionale, che dal punto di vista dell’immagine, il che ci permetterebbe di focalizzare la nostra attenzione su un altro discorso. Nella Nazionale e nel club Italia si instaurano equilibri, ragion per cui se uno non riesce ad entrare in sintonia, e difficile poi che possa recuperare.” La risposta di Tavecchio, neanche troppo velata, era legata al “trattamento” riservato a Totti, al quale non è stata dedicata alcuna partita d’addio né riservato alcun ruolo da un punto di vista federale.