Bodo-Roma, Pellegrini shock: “Aggressione vergognosa del loro allenatore”

Bodo-Roma, le parole di Lorenzo Pellegrini nel post partita scatenano l’inferno. Rivelazione clamorosa del Capitano.

Tutto da rifare per la Roma, che all’Olimpico sarà costretta a rimontare dal risultato di 2-1. Dopo la rete iniziale di Pellegrini, infatti, i giallorossi hanno subito l’incedere dei padroni di casa, che fortunatamente sono riusciti prima a riacciuffare e poi a mettere in cassaforte la gara.

Lorenzo Pellegrini ©LaPresse

Proprio il capitano dei giallorossi, nel post partita – ai microfoni di Sky ha rivelato un dettaglio tutt’altro che trascurabile, che non era stato assolutamente immortalato dalle telecamere. Ecco le parole di Pellegrini: Knutsen, tecnico del Bodo, ha aggredito il nostro preparatore dei portieri (Nuno Santos, ndr): è una vergogna. Ha iniziato a dirgli qualcosa e poi lo ha aggredito in maniera forte: noi siamo venuti qui con rispetto, ma fatti di questo tipo rappresentano un insulto sia alla Roma, che nei confronti della competizione. Assolutamente spiacevole per il fair play.

Bodo-Roma, Pellegrini vuota il sacco: “Aggressione del loro allenatore”

Lorenzo Pellegrini ©LaPresse

Clima rovente, dunque. Animi assolutamente bollenti, per usare un eufemismo. Pellegrini chiosa così, catalizzando la propria attenzione anche sulle condizioni fisiche di Mancini, costretto ad uscire anzitempo dal campo per un problema fisico che tiene in apprensione non solo Mou, ma anche Lollo: “Sono ancora scosso per quanto successo: non si può giocare su campi del giorno. Adesso vogliamo estrometterli dalla Coppa anche per ciò che fanno fuori dal rettangolo verde.”