Bodo-Roma, non è ancora finita: il comunicato ufficiale del club giallorosso

Bodo-Roma si è conclusa con la vittoria dei norvegesi ed uno spiacevole episodio nel post partita. Ecco la ricostruzione ufficiale del club.

La Roma risponde ufficialmente sulla questione aggressione al termine della gara contro il Bodo-Glimt. Nei tunnel dell’Aspmyra Stadion c’è stato un episodio increscioso, che ha coinvolto le due panchine. I norvegesi hanno denunciato un’aggressione fisica, stessa accusa lanciata nel post gara di ieri da parte del capitano giallorosso, Lorenzo Pellegrini. Ora arriva anche il comunicato ufficiale del club.

Bodo Roma
Bodo-Glimt vs Roma

La Roma ha interrotto la striscia che la vedeva senza sconfitte da ben nove gare consecutive. Il primo atto dei quarti di finale della Conference League è andato ai norvegesi del Bodo-Glimt. Il campo dei norvegesi si conferma tabù per i giallorossi, che non sono riusciti a vendicare l’orribile sconfitta accusata nel girone della competizione. L’unico aspetto positivo è che la contesa è ancora aperta, la Roma dovrà vincere all’Olimpico con due gol di scarto per aggiudicarsi la semifinale. Josè Mourinho a fine gara è stato chiaro: “Non è una sconfitta, abbiamo perso 2-1 e ci sarà il ritorno.” Il tecnico lusitano ha alimentato le speranze di rimonta dei tifosi, ma la gara di Bodo sta riservando altri strascichi lontani da quanto visto sul terreno di gioco.

Bodo-Roma, non è ancora finita: il comunicato ufficiale del club giallorosso

Roma Bodo
Jose Mourinho ©LaPresse

Non c’è solo la gara di ritorno a tenere i conti in sospeso. Le attenzioni si focalizzano su quanto avvenuto nel post partita, uno scontro fisico che avrebbe coinvolto Nuno Santos- preparatore dei portieri della Roma – ed il tecnico del Bodo-Glimt. Proprio la squadra norvegese nelle scorse ore aveva fatto la prima mossa ufficiale, denunciando quanto avvenuto come parte lesa. Mentre l’UEFA apre un’indagine al riguardo giunge anche la risposta del club giallorosso, ecco quanto comunicato sul proprio sito dalla Roma:  “L’AS Roma rende noto che, nella serata di giovedì, al termine della gara, i dirigenti del Club e alcuni componenti dello staff tecnico sono rimasti all’interno dell’Aspmyra Stadion fino alle 00:45, con l’unico scopo di fornire all’UEFA e alle autorità locali tutti i dettagli su quanto accaduto nell’area antistante gli spogliatoi nel post partita.

La Società ha totale fiducia nel lavoro dell’UEFA e dei suoi organi preposti affinché vengano stabilite con esattezza le responsabilità dell’accaduto, che sono state già evidenziate con dovizia di particolari a tutti i rappresentanti delle istituzioni competenti presenti sul posto.  L’AS Roma sottolinea, infine, di aver sempre praticato condotte rispettose dei principi di fair play e dei valori dello sport dentro e fuori dal campo: gli stessi principi che ci auguriamo prevalgano nella sfida di ritorno. “