Calciomercato Roma, furia giallorossa: “Dimissioni Pinto in diretta”

Calciomercato Roma, c’è forte rammarico in casa giallorossa per quella che è stata l’evoluzione della partita di ieri contro il Bodo-Glimt.

Abbiamo spesso sottolineato come il ritorno in casa norvegese potesse arrecare preoccupazione e cattivi ricordi a Kumbulla e compagni, evidenziando altresì che tante cose sono per fortuna cambiate da quel 21 ottobre e che la Roma avesse (e abbia ancora) tutte le carte in regola per provare a superare il turno.

Bodo-Roma
Bodo-Roma ©LaPresse

A dirlo, soprattutto, è stato José Mourinho che anche dopo il secondo scacco inflittogli dai ragazzi di Knusten ha detto di sentirsi favorito per l’approdo in semifinale. Quanto convincimento ci fosse dietro le sue parole non sta a noi quantificarlo ma è giusto evidenziare che l’avversaria affrontata è di certo meno scarsa rispetto a quelle che potevano essere le previsioni iniziali.

Nessuna partita, in Europa soprattutto, va trascurata, anche alla luce di quelli che potrebbero essere imprevisti legati ad ambienti o condizioni di gioco non abituali. Continuando a rispettare il parere dello Special One, che ha sempre evidenziato come non andassero cercati degli alibi, e senza nascondere che i secondi 45 minuti non sono stati all’altezza dei primi, evidenziamo semplicemente come la Roma sia stata ieri anche vittima di episodi fortunosi.

 

Roma, da Tiago Pinto a Cristante: le parole di Ugo Trani sulla partita contro il Bodo

Bodo-Roma
Roma ©LaPresse

Nulla di tragico, insomma, se non il fatto che per i capitolini sia arrivata una sconfitta che mancava ormai da tempo e che costringerà loro ad affrontare la gara di ritorno con un’impostazione diversa rispetto a quella che avrebbero seguito se avessero conservato il gol maturato da Pellegrini.

Le possibilità di rimonta ci sono ma non possono prescindere dall’umiltà e dalla consapevolezza di fronteggiare una rosa che non ha mai perso contro Mourinho in questi 270 minuti e che, come detto, risulta essere molto più attrezzata rispetto a quanto il semplice nome potesse far credere. In quest’occasione, ci limitiamo a riportare il pensiero di Ugo Trani. Questo il sugo del suo pensiero a Centro Suono Sport.

“Dopo la partita di ieri Tiago Pinto si sarebbe dovuto dimettere in diretta. Diversi giocatori della Roma non meritano di giocare, a partire da Vina che ieri fa un qualcosa che non esiste su nessun campo di calcio, nemmeno dilettantistico. Devono iniziare a capire che gli stipendi alti non vanno dati.  Il caso Cristante è emblematico: vuole guadagnare di più ma guardate poi la sua prestazione ieri. Non ci accorgiamo dei calciatori scarsi che militano per i giallorossi. Nessuno corre e inoltre molti iniziano a dire che sia meglio arrivare ottavi e uscire ai quarti con il Bodo perché almeno i problemi emergono chiaramente”.