Napoli-Roma, furia Mourinho contro l’arbitro: botta e risposta con Spalletti

Napoli-Roma, di seguito le dichiarazioni di mister Mourinho dopo i 90 minuti disputati contro i partenopei di Luciano Spalletti.

Un tempo per parte e risultato giustamente conclusosi sull’ 1 a 1 grazie alla marcatura di Stephan El-Shaarawy, autore del 15esimo gol stagionale arrivato durante i minuti di recupero. Plurimi i punti toccati dallo Special One poco dopo il triplice fischio.

Napoli-Roma
Napoli-Roma ©LaPresse

“Ho esultato perchè non meritavamo di uscire con un risultato negativo. La squadra ha giocato benissimo ed è cresciuta benissimo. Ho però avuto la sensazione che difficilmente avremmo evitato la beffa. Lì per lì ho esultato perché non meritavamo di perdere. La squadra è stata fantastica, soprattutto ricordando che venivamo dalla gara di giovedì contro il Bodo/Glimt. Abbiamo avuto grande condizione fisica e mentale ma volevamo di più ma abbiamo fatto il possibile”.

Napoli-Roma, Mourinho non ci sta: le polemiche sull’arbitraggio

Napoli-Roma
Napoli-Roma ©LaPresse

“Mkhitaryan gioca sempre ma era comunque difficile correre come sempre, soprattutto dopo i tanti impegni ravvicinati e dopo il già citato impegno di giovedì. Fisicamente è difficile ma dal primo minuto ho avuto l’impressione che meritavamo di vincere. Sono molto orgoglioso della mia squadra”.

“Ci sono squadre che giocano per vincere lo scudetto ma abbiamo il diritto di giocare per vincere le partite. Oggi mi è sembrato che non avevamo il diritto di vincere questa partita. Il campionato si decide anche se gli arbitri sbagliano a favore che giocano vincere per lo scudetto. Non voglio parlare troppo ma il signor Di Paolo o il signor Di Bello mi hanno messo in imbarazzo di essere lì. Ci sono stati tre episodi dubbi. Il rosso a Zanioli, visto che meritava il giallo già all’inizio. Su Zaniolo è rigore perché c’è il contatto ma niente. C’è dell’altro. Voglio avere il diritto di giocare per vincere. Per un periodo abbiamo sbagliato e siamo fuori dalla corsa scudetto ma abbiamo comunque il diritto di vincere le partite e ci è stato tolto”.

Non si è fatta attendere la replica di Spalletti: “Gli ospiti fanno sempre la squadra di casa. Danno sempre addosso a tutti e riescono a condizionare alcuni. Io ho sempre chiesto alla mia panchina di comportarsi bene. Non parlo solo della Roma, io ho sempre voluto che i miei stessero seduti e lasciassero a chi di competenza decidere. Di Bello ha operato correttamente, dopo essere stato chiamato dal Var”.