Ultim’ora Roma, nervosismo alle stelle: espulsione diretta

Roma-Bologna, l’arbitro Fabbri ha estratto il cartellino rosso: nervosismo palpabile, il direttore di gara non ha avuto dubbi.

Si preannunciava una partita molto complicata per la Roma quella contro il Bologna, e all’Olimpico, giunti all’ora di gioco, le aspettative non sono state “tradite”. Dopo una prima frazione di gioco molto equilibrata, nella quale ad un inizio veemente dei padroni di casa ha fatto seguito la pronta risposta dei felsinei, la contesa si è accesa ancor di più nella ripresa.

Josè Mourinho ©LaPresse

Scintille per alcune decisioni al limite del direttore di gara Fabbri, che ha fatto andare su tutte le furie Nuno Santos che, dopo essere rimproverato verbalmente dall’arbitro, ha ricevuto il cartellino rosso, con tutta la panchina giallorossa in subbuglio. A non andare giù al preparatore dei portieri della Roma è stata la mancata assegnazione di un fallo su Felix Gyan lanciato a rete, e fermato con le cattive da Medel (già ammonito). L’arbitro ha scelto di non intervenire, in quella che è sembrata la vera e propria goccia che ha fatto traboccare il vaso della pazienza della panchina dei capitolini. Lo stesso Mourinho ha fatto molta fatica a mantenere la calma: atmosfera bollente, per un finale di partita al cardioplama.