Roma, caos arbitri: l’Atalanta sta con Mou | “Non si può nascondere”

Roma, le parole del direttore generale dell’Atalanta, Marino, non passano inosservate: caos arbitri, la rivelazione a Sky.

Negli istanti successivi al fischio finale della gara contro il Bologna – in particolar modo nella conferenza stampa del post partita – José Mourinho non ha fatto nulla per nascondere il suo malumore sulla questione arbitrale, mettendo nel mirino soprattutto la decisione di non annullare il goal di Acerbi, viziato da un fuorigioco che da più inquadrature è apparso assolutamente netto.

José Mourinho ©LaPresse

“Alleno da 22 anni, e oltre alle vostre considerazioni, che dipendono solo dal risultato, non è cambiato neanche il fatto che non si annullano goal in fuorigioco.” Frecciata al veleno che comunque non è passata inosservata, e che ha dato adito inevitabilmente a discussioni importanti. Del resto, quello maturato al “Picco” di La Spezia non è l’unica, e probabilmente non sarà l’ultima topica macroscopica di una classe arbitrale troppo superficiali in momenti chiave di partite importanti: l’uso molto spesso strumentale del Var sta complicando le cose, invece che agevolarle. Episodi di cui molto spesso è stata vittima la Roma, che avrebbe potuto incamerare qualche punto in più.

Bufera arbitri, il dg dell’Atalanta Marino si schiera con Mou

Acerbi ©LaPresse

Intervistato ai microfoni di Sky, anche il direttore generale dell’Atalanta, Marino, ha preso posizione in merito al polverone mediatico sollevato nelle ultime ore. A pochi istanti dal fischio d’inizio di Atalanta-Salernitana, ecco le parole del dirigente degli orobici: “Se devo rispondere con una citazione, tre cose non si possono nascondere: il sole, la luna e la verità. Mourinho ha detto la verità; chiaramente è possibile sindacare sui modi, sui tempi, ma ciò che è successo toglie delle certezze non solo ai club, ma anche agli addetti ai lavori e ai tifosi.”