Roma-Sampdoria, le giallorosse giocano per la storia

Roma-Sampdoria, le giallorosse giocano per la storia. La squadra di Spugna dopo aver centrato la finale di Coppa Italia vuole il secondo obiettivo

La Roma femminile di Alessandro Spugna gioca per la storia. Le giallorosse oggi pomeriggio – 14,30 al Tre Fontane – ospitano la Sampdoria, salva, che ormai non ha nulla da chiedere alla propria stagione. La Roma invece, a due giornate dal termine, potrebbe centrare quello che era il vero obiettivo stagionale all’inizio dell’anno, sin dal ritiro al Terminillo.

Roma-Sampdoria
Manuela Giugliano ©LaPresse

Serve una vittoria per essere sicuri di una qualificazione alla prossima Champions League. Il Milan di Ganz è distante cinque lunghezze e deve vincerle entrambe per cercare di rientrare. Ma appare decisamente impossibile che questa squadra, che ha raggiunto la finale di Coppa Italia per il secondo anno di fila, possa perdere un’occasione del genere. In campo rispetto alla Samp di Cincotta i valori sono decisamente differenti.

Roma-Samp, giallorosse per la storia

Roma
Alessandro Spugna, allenatore della Roma Femminile ©AsRomalive.it

Per l’occasione al Tre Fontane, così come successo già in altre occasioni durante la stagione, si potrebbe vedere anche Friedkin, che è stato sempre accompagnato da Tiago Pinto. L’ultima partita in casa inoltre sarà seguita da almeno 700 spettatori. Nessuno, o almeno i fedelissimi, si vuole perdere questa gara che potrebbe regalare un sogno incredibile. Sperando, magari, il prossimo anno, di esordire all’Olimpico nella massima competizione europea.

Un finale di stagione entusiasmante quindi, uno di quelli da ricordare. Senza dimenticare, come detto, che tra poche settimane a Ferrara si rinnoverà il duello con la Juventus – che oggi potrebbe festeggiare il quinto scudetto di fila – nell’ultimo atto della Coppa Nazionale che è nella bacheca giallorossa.