Calciomercato Roma, doppia goduria Mou | Firma un biennale

Calciomercato Roma, Mou può esultare due volte: doppia buona notizia per lo Special One. Pronto un biennale a cifre ridotte.

Il conto alla rovescia in vista della finale di Tirana è già cominciata, ma per la Roma il filotto di gare in campionato non può ancora permettere cali di concentrazione. Pellegrini e compagni, infatti, proveranno a consolidare il quinto posto a scapito della Lazio, che ieri ha avuto piuttosto agevolmente la meglio sulla Samp.

Calciomercato Roma Mkhitaryan
Tiago Pinto, José Mourinho ©LaPresse

Naturalmente, i tifosi si stanno già preparando alla gara di Conference contro il Feyenoord, appuntamento al quale Mou vuole presentarsi con la rosa al completo. In quest’ottica, come annunciato dallo Special One negli istanti immediatamente successivi alla sfida contro il Leicester, si farà tutto il possibile per centellinare il recupero di Mkhitaryan, il cui rientro dovrebbe essere fissato per la gara contro il Torino. L’armeno è imprescindibile per lo scacchiere tattico del tecnico lusitano, che con l’ex Arsenal in campo, può fare affidamento su quel mix di qualità e quantità che tanto serve alla manovra capitolina. Intanto, proseguono i discorsi per il rinnovo del contratto del centrocampista offensivo.

Calciomercato Roma, svolta Mkhitaryan: accordo sempre più vicino

Calciomercato Roma Mkhitaryan
Mkhitaryan ©LaPresse

Come rivelato dall’edizione online del “Corriere dello Sport“, la Roma ha offerto a Mkhitaryan un contratto biennale, a cifre inferiori rispetto a quelle attualmente percepite. Ricordiamo che il contratto del classe ’89 scade il prossimo giugno, ma la sensazione è che la fumata bianca – come annunciato anche da Tiago Pinto in più di una circostanza – sia sempre più vicina. Il nativo di Yerevan e la sua famiglia si trovano a proprio agio a Roma e con la Roma, e la loro volontà sarebbe quella di restare nella Capitale. Le condizioni per un accordo si trovano già sul tavolo, e le tessere del mosaico stanno per essere finalmente messe insieme. Solo questione di tempo, dunque, prima che l’intesa venga definitivamente suggellata.