Voti Fiorentina-Roma 2-0, fioccano le insufficienze: si “salvano” in tre

Fiorentina-Roma, voti e pagelle: l’analisi della prestazione fornita al “Franchi”, al termine di una partita sicuramente molto movimentata.

Si è da pochi istanti conclusa Fiorentina-Roma, che ha visto i Viola capitalizzare il doppio vantaggio maturato nei primi 10 minuti, grazie alle reti messe a segno da Gonzalez e Bonaventura.

Tammy Abraham ©LaPresse

Tante sono le note negative dei giallorossi questa sera, a cominciare da Ibanez e Mancini, che hanno fatto fatica a tenere a bada alle scorribande degli esterni di Italiano. L’unica a tenere alta la saracinesca è Smalling, ordinato e “pulito” tecnicamente come sempre. Bene anche Pellegrini, che ha provato a destreggiarsi con un paio di sortite individuali; non male neanche Abraham, che a dispetto dei pochi palloni giocati, si è comunque reso protagonista di un paio di giocate d’alta scuola.

Voti Fiorentina-Roma, Zaniolo flop: bene Smalling

Chris Smalling ©LaPresse

Entra e delude Nicolò Zaniolo, assolutamente abulico e mai incisivo. Poco propositivo anche Jordan Veretout, lento e macchinoso in fase di impostazione, e spesso fuori posizione nel confronto con i centrocampisti di Italiano. Stecca anche Zalewski, che con Ibanez ha molte responsabilità in occasione del goal di Bonaventura. Non riesce ad incidere come suo solito Sergio Oliveira, che soffre i ritmi ossessivi della compagine gigliata. Entra piuttosto bene El Sha, che spaventa la difesa ospite in un paio di occasioni, pur non riuscendo a piazzare la sua solita zampata.

ROMA Rui Patricio 6, Mancini 5, Smalling 6,5, Ibanez 5, Karsdorp 5,5 (’90 Spinazzola s.v.), Sergio Oliveira 5,5 (’46 Zaniolo 4), Cristante 5, Veretout 4, Zalewski (’66 El Shaarawy 6) 5, Pellegrini 6,5 (’75 Carles Perez s.v.), Abraham 6 (’90 Shomurodov s.v.)