Roma-Venezia, Olimpico magnifico | Reazione da brividi al fischio finale

Roma-Venezia, unità d’intenti totale: la reazione dell’Olimpico al fischio finale della sfida con i lagunari non passa inosservato.

La Roma saluta i propri tifosi con un pareggio assolutamente sfortunato: al termine di una sfida nella quale Pellegrini e compagni hanno dominato dal secondo minuto fino all’ultimo secondo di recupero, e in occasione del quale la sfortunata ha ricoperto un ruolo tutt’altro ce banale.

Tammy Abraham ©LaPresse

Il goal di Eldor Shomurodov non è bastato a ribaltare il risultato, e regalare un successo che un Olimpico gremito in ordine di posto avrebbe sicuramente meritato. La reazione non è mancata, ma non si è concretizzata con tre punti avrebbero permesso alla compagine di Mou di lanciare un messaggio importante alla Lazio. Dopo il fischio finale, però, Abraham e compagni sono stati subissati dall’entusiasmo dei propri sostenitori, che ha voluto salutare con giubilo l’ultima partita casalinga dei giallorossi: cori e applausi scroscianti per tutti i calciatori, che si sono intrattenuti in campo per almeno trenta minuti dopo il triplice fischio. Lo stesso Mourinho, nel post partita, ha omaggiato il calore del pubblico, a cui ha promesso massimo impegno nei prossimi anni: affetto che ha letteralmente stregato lo Special One, e che può essere considerato un’ottima spinta per i capitolini, attesi dalla finale di Tirana contro il Feyenoord.