Italia ripescata ai Mondiali, la sentenza di Christillin

Italia ripescata ai Mondiali, arriva la sentenza di Christillin che ha parlato all’interno del programma “Un giorno da pecora”

L’Italia ripescata ai Mondiali? Un sogno. Che tale dovrebbe rimanere. Anzi, ci potremmo spingere pure oltre, viste le parole di Evelina Christillin, membro della Uefa, che la stessa ha detto durante il programma “Un giorno da pecora”. Nella giornata di ieri si sono rincorse moltissime voci di un possibile ripescaggio azzurro, lanciate soprattutto dal presidente della Federgolf Chimenti. A mettere freno ai sogni di gloria invece ci ha pensato Christillin.

Italia ripescata ai Mondiali
Roberto Mancini ©LaPresse

Intervenendo in Radio, sulla questione relativa all’Ecuador che avrebbe schierato un calciatore di un’altra nazionalità, Christillin senza nessun giro di parole ha spiegato: “Non c’è nessuna possibilità che l’Italia possa essere ripescata per i Mondiali”. E poi ovviamente s’è fatto chiarezza pure sul motivo.

Italia ripescata ai Mondiali, ecco perché non c’è possibilità

Italia
L’Italia impegnata nella gara contro la Macedonia del Nord ©LaPresse

“Le assegnazioni dei posti ai Mondiali non arrivano dal Ranking – ha spiegato – ma i posti sono dati alle varie federazioni. Se l’Ecuador venisse espulso, al suo posto ci andrebbe un’altra sudamericana. Sì, lo so quello che ha detto Chimenti – ha sottolineato ancora Christillin – ma lui stesso ieri mi ha chiamato, è un caro amico, e io ho detto la stessa cosa che sto dicendo a voi”.

Insomma, in poche parole, non esiste un modo in questo momento per giocare in Qatar il prossimo inverno. Con il campionato fermo, e con una manifestazione, la più importante di tutte, senza l’Italia, saremo costretti a guardare gli altri giocare. Dopo la vittoria dell’Europeo una mazzata incredibile, la seconda di fila, che non ci permette di sognare notti magiche.