Conoscere il Feyenoord, il fulmine Malacia: terzino dai piedi buoni

Tra i protagonisti della stagione del Feyenoord c’è senza dubbio Tyrell Malacia: il terzino olandese veloce e dai piedi buoni

Il countdown verso la finale continua, mancano pochi giorni alla finale di Tirana tra Roma e Feyenoord di Conference League. L’attesa è spasmodica e mentre ci dirigiamo verso la finale continuiamo a conoscere meglio l’avversario olandese di mercoledì 25 maggio.

Tyrell Malacia, terzino del Feyenoord ©LaPresse

Tra i protagonisti della stagione della squadra di Slot, che ha terminato al terzo posto nella Eredivisie, c’è sicuramente Tyrell Malacia. Terzino sinistro classe 1999, in questa stagione ha collezionato 48 presenze, con un gol e cinque assist all’attivo. Ormai nel giro della Nazionale olandese da diverso tempo, passando per le varie giovanili, in quella maggiore vanta tre presenze da titolare. La Roma dovrà guardarsi bene dalle caratteristiche del terzino del Feyenoord.

Conoscere il Feyenoord, velocità e qualità: Malacia è la freccia sinistra degli olandesi

Tyrell Malacia, terzino del Feyenoord nella semifinale contro il Marsiglia ©LaPresse

Sulla corsia sinistra il Feyenoord ha una vera e propria freccia, che dovrà sfidarsi nella finale di Conference League con la velocità di chi troverà davanti. Tyrell Malacia è un prodotto del vivaio del Feyenoord, uno dei più importanti in Europa, dal quale è uscito anche Rick Karsdorp, terzino della Roma.

Oltre a essere un giocatore molto veloce, Malacia ha anche una buona tecnica e buoni piedi. Infatti col suo mancino calcia anche i calci d’angolo. Il suo punto debole forse è il nervosismo e le entrate a volte troppo irruenti, infatti in questa stagione ha collezionato ben 9 cartellini gialli. Recentemente Malacia ha subito un infortunio che ha fatto temere a Slot di non poterlo avere a disposizione per la finale, ma il calciatore sembrerebbe aver recuperato e quindi sarà arruolabile per il match di mercoledì. Dunque la Roma dovrà stare attenta alle qualità del terzino sinistro in fase difensiva, ma in ripartenza potrebbe metterlo in difficoltà e caricarlo di qualche fallo di troppo.