Calciomercato Roma, verdetto ufficiale e tesoretto in fumo

Calciomercato Roma, il verdetto ufficiale che spiazza Pinto: il riscatto ora diventa sempre più difficile.

I prossimi movimenti in entrata della Roma saranno inevitabilmente “segnati” dalle eventuali cessioni di cui Tiago Pinto si renderà protagonista, dalle quali ricavare un discreto tesoretto atto a finanziare i colpi in entrata da tempo in agenda.

Kluivert Nizza Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Il general manager spera di raccogliere quanto “seminato” la scorsa estate, quando ha concluso diverse operazioni in uscita con la formula del prestito con riscatto condizionato. A tal proposito, le ultime notizie provenienti dalla Francia agitano i sonni della Roma. Il Nizza, infatti, non è riuscito ad ottenere neanche un piazzamento in Europa League: la compagine di Galtier, infatti, pur espugnando il campo del Reims con un rocambolesco 2-3, non sono riusciti a scavalcare al fotofinish il Rennes, che ha strappato un punto sul campo del Lille. Ragion per cui, Kluivert e compagni devono “accontentarsi” dell’accesso alla Conference League.

Calciomercato Roma, ribaltone Kluivert: le ultime sul possibile riscatto

Kluivert Calciomercato Roma Nizza
Justin Kluivert ©LaPresse

Dettaglio assolutamente non trascurabile. L’affare sancito tra Roma e Nizza l’estate scorsa, infatti, prevedeva un riscatto obbligatorio – nell’ordine dei 15 milioni di euro – al raggiungimento di due condizioni. Non solo Kluivert avrebbe dovuto collezionare almeno il 50% delle presenze nel computo complessivo delle partite disputate, ma il Nizza avrebbe anche dovuto ottenere un posto in Europa League. Tuttavia, si vociferava che la “clausola” potesse considerarsi valida anche nel caso in cui i rossoneri avessero strappato il pass per l’Europa League, obiettivo, però, fallito dal Nizza. Negli ultimi giorni è trapelata l’indiscrezione secondo cui i transalpini avessero provato a tastare il terreno per un eventuale sconto sull’importo del riscatto: visti i mancati introiti derivanti dal piazzamento in Europa League, però, non è escluso che il club della Costa Azzurra tiri definitivamente i remi in barca.